Incredibile quanto avviene a Latina! Anziché i denunciati, si impacchettono e rispediti al loro Paese coloro che hanno denunciato: Non è questa una sentenza anticipata???

*

Associazione Regionale del Lazio per la lotta contro le illegalità e le mafie

“Antonino Caponnetto”

www.comitato-antimafia-lt.org info@comitato-antimafia-lt.org

COMUNICATO STAMPA

“Cornuti e mazziati”.

Impacchettati come fagotti e rimandati al loro Paese di origine.

E’ incredibile quello che avviene a Latina.

Non abbiamo letto gli atti,ma se risultassero fondate le notizie diffuse dalla stampa sull’esistenza di una sorta di racket all’interno dell’Al Karama a Latina,ci troveremmo di fronte ad una vera e propria ingiustizia.

La sensazione è che ,anziché i colpevoli,siano state colpite le vittime che hanno denunciato i presunti abusi.

Ma ,poi,c’è un altro aspetto che ci impone di fare una domanda:

con l’espulsione “assistita” dei rom che hanno denunciato di essere rimasti vittime di un sistema di presunto racket non c’è stata una sentenza anticipata da parte degli organi che hanno decretato quell’espulsione,organi che si sarebbero sostituiti all’Autorità Giudiziaria ?

A quanto ci risulta,finora non c’è stato al riguardo alcun pronunciamento della Magistratura,salvo smentita ufficiale,e,con le indagini ancora in corso,è stato quanto meno inopportuno l’allontanamento forzato dal Paese di coloro che sarebbero le vittime.

Chiediamo al Ministro dell’Interno ed alla Procura di Latina di far luce su questa penosa vicenda.

Aspettiamo una risposta dalle Autorità responsabili.

Archivi