Inchiesta/Massoneria, il Molise tra le regioni in cui cresce di più. 360 nuovi iscritti solo nel 2014

In Molise la Massoneria piace sempre più, nonostante la “fusione” con l’Abruzzo, il piccolo Molise mantiene la sua posizione di favore nei confronti delle due logge presenti, la Nuova Era 771 di Campobasso e Larino e la Ernesto Nathan di Termoli. Secondo l’ultimo rapporto dell’Eurispes, nel 2014, la sola Loggia del Grande Oriente d’Italia ha visto l’affiliazione di 363 nuovi aderenti. Politici, professionisti e alti dirigenti i nomi che si leggono sulla lista che questo sito ha ricevuto in via riservata, e che sono attratti dal mistero massone, tra Termoli, Larino e Campobasso, molti aderenti ricoprono incarichi di alto livello nelle tre Istituzioni principali, Comuni, Province e Regione, ma non solo. Proprio il Comune di Termoli, vede in queste settimane un aumento delle richieste di adesione alla massoneria per lo più di politici in carica e professionisti, cosi come alcuni siedono nel consiglio regionale, decidendo per tutti, a chi, come e in che modo affidare questo o quel lavoro piuttosto che questo o quell’incarico, una “fratellanza” autoreferenziale che garantisce pochi a scapito di tutti i molisani. Molti massoni si contano anche tra i dirigenti di enti sub regionali, terreno di scontro da sempre, della politica per il controllo di bacini elettorali non indifferenti, tutti insieme appassionatamente dunque, nella difesa degli interessi di pochi eletti. Fatto questo non smentito dal nostro amico, “è normale che se un “fratello” decide di candidarsi, alla fine a beneficiarne sarà l’intera loggia, n

Archivi