Inchiesta camorra & politica a Sant’Antimo, Antimo Petito lascia il carcere

Inchiesta camorra & politica a Sant’Antimo, Antimo Petito lascia il carcere

Di Redazione Internapoli -29 Gennaio 2021

Lascia il carcere ed ottiene i domiciliari Antimo Petito. L’ex assessore al Comune di S. Antimo e ritenuto dagli inquirenti l’ex ragioniere del bos Pasquale Puca ha lasciato il carcere di Poggioreale dove era detenuto dal giorno del blitz, ottenendo i domiciliari fuori Regione, precisamente nel basso Lazio, grazie all’accoglimento dell’istanza presentata dall’avvocato Daniele Ionà. Il 3 luglio scorso il tribunale del Riesame aveva giudicato inammissibile il ricorso,

Petito è finito nella maxi inchiesta che ha coinvolto più di 100 persone tra amministratori pubblici, politici, imprenditori e camorristi. Grazie ad intercettazioni e dichiarazioni dei pentiti venne ricostruito un vera e proprio sistema di Sant’Antimo.

Nell’operazione anticamorra furono sequestrati beni per 80 milioni. Agli altri arrestati erano  contestati a vario titolo i reati di associazione mafiosa, concorso esterno, corruzione elettorale, estorsione e turbata libertà degli incanti, tentato omicidio, porto e detenzione di armi da fuoco e di esplosivo, danneggiamento, trasferimento fraudolento di valori, favoreggiamento personale, rivelazione di segreti d’ufficio

 

fonte:https://internapoli.it/inchiesta-camorra-politica-a-santantimo-antimo-petito-lascia-il-carcere/

 

Archivi