In provincia di Caserta ancora una storia di distributori di carburanti?

 

unnamed-23

CASERTA – Mettendo insieme tutti i fatti che siamo riusciti ad apprendere in questi giorni intorno al sequestro penale di due notissimi distributori di carburante, il primo di proprietà di Raffaele Cirillo, cugino dell’ex consigliere comunale, Paolo Marzo, il secondo dell’imprenditore di Casagiove, Giovanni De Lucia, restano aperti molti dubbi e molte questioni non sono ancora comprensibili.

La notizia di oggi è che un noto funzionario dell’Ufficio Ambiente del Comune di Caserta, quello per intenderci, di cui è dirigente Carmine Sorbo, è stato ascoltato dagli uomini della Guardia di Finanza del Comando provinciale di Caserta, nell’ambito della stessa inchiesta.

Cosa possa entrarci un funzionario di un Ente pubblico con un’indagine, relativa alla presunta fornitura illegale di carburanti, provenienti dai paesi dell’Est Europeo, a due aree di servizio Agip, non è dato sapere.

Conosciamo bene le profondissime relazioni che legano Carmine Sorbo a Paolo Marzo. Ma non è detto che questo c’entri. Sappiamo pure che la Ecocar, cioè la società titolare del servizio di raccolta dei rifiuti della città capoluogo, rifornisce i propri mezzi con impianti suoi. In questo caso, è chiaro, che potrebbe esistere una connessione con gli atti amministrativi dell’ufficio Ambiente del Comune.

Insomma, sarà divertente investigare giornalisticamente su questa vicenda.

 

G.G. Caserta CE Q.On LINE

PUBBLICATO IL: 10 agosto 2015

Archivi