“Impresa dei Polverino-Nuvoletta”, nei guai i due Simioli di Marano

Impresa dei Polverino-Nuvoletta”, nei guai i due Simioli di Marano

Di internapoli -14 Aprile 2021

Stava realizzando un complesso immobiliare nel cuore di Napoli la società intestata a un prestanome ma riconducibile a due persone ritenute “espressione imprenditoriale del clan Polverino-Nuvoletta” sequestrata oggi dai carabinieri del Nucleo Investigativo e dalla DDA nella zona di Montesanto.
In assenza di autorizzazione sismica e in difformità al progetto presentato, nel cantiere a cui sono stati apposti i sigilli erano in corso i lavori per la costruzione di 12 miniappartamenti, su due livelli, per una estensione complessiva di circa 800 metri quadrati: un progetto da circa 3 milioni di euro.

L’impresa, è emerso dalle indagini, tra il 2018 e il 2019 aveva avuto commesse per circa 400mila euro nella stessa zona.

Oltre alla società è stato sequestrato anche tutto il suo assetto patrimoniale, del valore di circa 100mila euro.
A Marano, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip di Napoli su richiesta della Procura Antimafia i carabinieri del comando provinciale hanno arrestato le tre persone coinvolte: per due è stato disposto il carcere e per uno i domiciliari. Sono accusati di trasferimento fraudolento di beni aggravato dal metodo mafioso. La ditta sequestrata è la Planet costruzioni di Qualiano.

I destinatari dell’arresto sono Carlo Simeoli, classe 1964 e Carlo Simeoli, nato invece nel 1970, rispettivamente il genero e il figlio del più noto Angelo Simeoli, noto imprenditore a processo con l’accusa di essere legato al clan Polverino. L’altro arrestato (ai domiciliari) è Vincenzo Pelella, 61 anni.

Fonte:https://internapoli.it/impresa-dei-polverino-nuvoletta-nei-guai-i-due-simioli-di-marano/

Archivi