Imprenditore campano rapito a Nola

Si tratta di Antonio Buglione, in passato ai domiciliari per la vicenda che coinvolse l’esponente del Pd Conte. L’uomo è stato fermato da un commando armato

Un imprenditore campano è stato rapito ieri sera nei pressi di Nola. L’uomo, Antonio Buglione, sarebbe stato fermato da un commando armato. Gli inquirenti non hanno voluto diffondere per il momento alcuna indicazione sul caso, sul quale stanno indagando i carabinieri. Secondo il Corriere del Mezzogiorno si tratta di una persona già nota alle forze dell’ordine che fu coinvolto nel 2008 nella vicenda che travolse l’ex consigliere del Pd Roberto Conte. In quell’occasione Buglione fu sottoposto agli arresti domicialiari per poi essere assolto.

Secondo le poche informazioni trapelate dalla procura le forze dell’ordine stanno setacciando la campagna circostante e sono già stati allestiti diversi posti di blocco.

Buglione opera da anni nel settore della vigilanza atraverso la sua società “International Security Service”. La sua è una delle più importanti imprese campane nel settore grazie anche ai rapporti con la politica napoletana. Nel 2005 Buglione aveva vinto un grosso appalto presso la regione, allora governata da Antonio Bassolino.

(Tratto da Virgilio Notizie)

Archivi