Importante operazione della DDA e del ROS di Reggio Calabria

ARRESTI DI ‘NDRANGHETA IMPORTANTI OPERATI DALLA DDA E DAI ROS IN CALABRIA: PRESI TEGANO E UNO DEI MORABITO

FONTE :CORRIERE DELLA SERA ONLINE DEL 27 APRILE 2010

Secondo fonti del Viminale, fermato anche il latitante Giovanni Tegano, tra i 30 più ricercati d’Italia
MELITO PORTO SALVO (Reggio Calabria) – Rocco Morabito, figlio del boss Giuseppe detto «U tiradrittu», è stato arrestato lunedì sera a Melito Porto Salvo dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Reggio Calabria. Morabito, 50 anni, è stato individuato mentre era in auto e stava andando a trovare la sorella. Quando i carabinieri lo hanno fermato non ha opposto resistenza. Nei giorni scorsi nei confronti di Rocco Morabito era stato emesso dalla Dda di Reggio Calabria un provvedimento di fermo nell’ambito dell’operazione Reale, nella quale è emerso lo stretto collegamento tra le cosche di San Luca e Africo e di Reggio Calabria per la gestione di una vasta serie di attività illecite, con la costituzione, tra l’altro, di una «cupola» provinciale cui erano affidate le decisioni sulla definizione degli organigrammi dei singoli gruppi criminali. Morabito, secondo quanto si è appreso, era già irreperibile da alcuni anni.
TEGANO – Secondo fonti del Viminale sarebbe stato arrestato anche Giovanni Tegano, capo dell’omonima cosca e latitante dal 1993. Tegano era inserito nella lista dei 30 latitanti più ricercati ed è stato condannato per omicidio e associazione a delinquere di stampo mafioso.

Archivi