Il tribunale ha deciso: l’ex sindaco di ORTA di ATELLA, “sciolto” per camorra, è incandidabile

Il tribunale ha deciso: l’ex sindaco di ORTA di ATELLA, “sciolto” per camorra, è incandidabile

19 Settembre 2020 – 19:00

ORTA DI ATELLA – Il tribunale di Napoli nord, prima sezione, presidente Paola Bonavita, ha deciso che Andrea Villano, ex sindaco di Orta di Atella alla guida dell’amministrazione sciolta per camorra nel 2019, non potrà candidarsi al prossimo turno elettorale.

Non potrà farlo perchè il suo nome viene accostato a quello dell’ex sindaco Angelo Brancaccio, condannato al carcere per associazione mafiosa. A Villano viene contestato di non essere stato incisivo sul puc approvato dal citato Brancaccio (revocato e non annullato) e di aver conferito deleghe ai consiglieri comunali collegati a “precedenti amministrazioni e con ambienti malavitosi.” Quella di Villano è descritta come un’amministrazione “timida, debole, oggettivamente gragaria, collusiva con il sistema mafioso di condizionamento dello sviluppo sociale ed economico del territorio.”
L’ex primo cittadino però non ci sta: “
Le sentenze si rispettano, ma di cotro non posso condividere e fare appello. Ho sempre agito in modo onesto e sul puc mi sono affidato ad una task force dell’Univeristà.

 

fonte:https://casertace.net/

 

Archivi