Il testimone di giustizia Gennaro Ciliberto:«C’è la camorra dietro al crollo di ponti e strade»

«C’è la camorra dietro al crollo di ponti e strade»

INTERVISTA al testimone di giustizia Gennaro Ciliberto. «Ho denunciato gravi anomalie nella realizzazione delle opere autostradali. Ho denunciato episodi di corruzione finalizzata alle mancate verifiche delle opere e l’utilizzo di ingenti capitali provenienti da clan della camorra per ottenere appalti e realizzare le opere.» E le Istituzioni lo hanno ascoltato? «Mai. Nonostante abbia formalizzato in via ufficiale la mia richiesta di audizione al Ministro di allora Maurizio Lupi, poi al suo successore Graziano Delrio e in ultimo all’ex Ministro Danilo Toninelli. Devo dire che la delusione maggiore è il silenzio di quest’ultimo, poiché quando il Movimento 5 Stelle era all’opposizione ho avuto modo di incontrare vari esponenti del Movimento, come gli onorevoli Luigi Di Maio, Francesco D’Uva, Giulia Sarti, Michele Giarrusso, Piera Aiello, fornendo loro una copiosa documentazione e le trascrizioni delle intercettazioni inerenti al modus operandi nei lavori autostradali e di come vi fosse una matrice criminale, più volte citata anche dagli organi inquirenti.»

fonte:wordnews.it

Archivi