Il Testimone di Giustizia Francesco Dipalo si é dato fuoco.Ce l’ha comunicato la moglie.Aspettiamo notizie.

IL TESTIMONE DI GIUSTIZIA FRANCESCO
DIPALO SI E’ DATO FUOCO !!!!!!!!!!!

Una notizia giuntaci dalla  Signora Laura Lo
Russo,moglie del Testimone di Giustizia Francesco
Dipalo,ci ha lasciati sconvolti.
“Mio marito si é dato fuoco di fronte alla Prefettura di
Monza.Sta male”.
Un atto preannunciatoci da decine di mail mandate ad
Alfano,a Bubbico,alla Bindi,a tutto il mondo ed anche
a noi dell’Associazione Caponnetto ,ma al quale
abbiamo voluto fino a qualche giorno fa  non credere.
Al punto che avevamo sconsigliato l’interessato di
farlo anche se abbiamo compreso le ragioni che lo
hanno portato a compierlo.
Abbiamo scritto alla Signora Lo Russo di farci avere
notizie urgenti sulle condizioni di salute del marito ed
aspettiamo risposta.
Di fronte a fatti del genere,chi ha un pò di sensibilità
deve solo chiudersi nel silenzio e pregare perché non
avvenga il peggio.
Ma,scusateci tutti se noi azzardiamo qualche  giudizio
e rivolgiamo una calda preghiera a tutto il mondo del
web che si interessa di mafia ed antimafia di
interrompere per alcune ore quell’invio di materiale da
pattumiera che non dà  minimamente il senso della
gravità ,della drammaticità della situazione nella quale
ci troviamo e che vede i Testimoni di Giustizia in
Italia tratti come vengono trattati.

Una vergogna !
E’ l’ora del SILENZIO  e della RIFLESSIONE,non del
bla bla.
E’ l’ora  della PREGHIERA,sia essa civile o religiosa.
Francesco Dipalo e la Signora Russo hanno spiegato
in decine di mail ragioni e situazioni.
Mail mandate a tutti,da Alfano,a Renzi,alla Bindi e
così via.
Ed anche a noi dell’Associazione Caponnetto  e ad un
Centro Impastato.
Noi ci siamo interessati sul sito ufficiale
dell’Associazione più volte  di questa situazione
invocando,pregando,supplicando  coloro che hanno
ricevuto i suoi messaggi di fare qualcosa.
Nessuno é intervenuto e tutti se ne sono fregati fino a
determinare questa vera e propria tragedia.
Responsabili morali della quale sono tutti,nessuno
escluso!!!!!!!!
Ora non possiamo fare altro che aspettare notizie e
pregare perché Francesco Dipalo si ristabilisca.
Ma,se dovesse succedere qualcosa di
doloroso,scateneremo il finimondo nell’accusare
coloro che noi riteniamo i responsabili di quanto é
successo.

Archivi