Il successo della fiaccolata contro le mafie a Latina

La fiaccolata contro le mafie svoltasi a Latina su iniziativa della CGIL del Lazio è stata un successo.

600-700 sono stati i partecipanti convenuti da molti comuni della provincia e dell’intera regione.

Ci volevano, purtroppo, i gravissimi attentati contro Libera per svegliare un’opinione pubblica sonnolenta e distratta.

Ci aspettavamo, considerato il taglio dato dagli organizzatori all’iniziativa e, più ancora, la dimensione del fenomeno, una più nutrita partecipazione di persone provenienti da altre province del Lazio, ma, purtroppo, il livello di sensibilità e di consapevolezza della gravità del fenomeno stesso che colpisce l’intera regione stenta a crescere.

Malgrado ciò, siamo contenti lo stesso perché abbiamo constatato con gioia che soprattutto i giovani stanno assumendo la guida di un movimento civile che, senza colori partitici, promette di dar vita ad un processo di riscossa morale, sociale, culturale e politica.

La lodevole iniziativa della CGIL, che ringraziamo di cuore per la sensibilità dei suoi dirigenti, a servita, peraltro, a disegnare plasticamente un discrimine fra chi sta di qua e chi di là, chi contro le mafie e chi con le mafie.

E questo, ammesso che ce ne sia ancora bisogno, è forse l’aspetto più positivo dell’avvenimento.

In guerra bisogna prima di tutto sapere chi sono gli alleati e chi sono i nemici… , chi sono i quaquaraqua, i vili e gli opportunisti e chi sono i veri combattenti…

Archivi