Il “ruolo” della nostra Associazione nella lotta alle mafie: non storia e sociologia, ma indagine e denuncia. La situazione è talmente grave che le parole non bastano più

IL RUOLO DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE

Ci pervengono da molte parti del Lazio richieste di chiarimenti sul “ruolo” svolto dalla nostra Associazione nella lotta alle mafie.

Lo abbiamo detto e lo ripetiamo ancora:

la nostra non è solamente, come qualcuno ancora ritiene, un’azione svolta essenzialmente sui piani culturale e sociologico.

Noi, sin dalla nostra nascita, abbiamo privilegiato un impegno sui versanti dell’indagine e della denuncia a chi di dovere di ogni fatto sospetto.

E, ciò, non perché sottovalutiamo l’importanza di un pur lodevole lavoro di formazione e di informazione fatto da altri, ma, soprattutto, perché, consapevoli della gravità della situazione, riteniamo che esso non basti.

Forze dell’ordine e Magistratura non vanno lasciate sole nell’azione di contrasto delle mafie.

Esse vanno aiutate.

Abbiamo scelto, pertanto, di combattere sulla prima linea.

Questo è il motivo che ci ha spinto a collaborare in maniera concreta con coloro che istituzionalmente sono chiamati all’azione di contrasto delle mafie.

I nostri amici sono, pertanto, delle sentinelle sui propri territori, impegnate a segnalarci qualunque evento sospetto: comportamenti, decisioni, insediamenti, investimenti di capitali e quant’altro.

Chi intende aderire alla nostra Associazione sappia, quindi, che è impegnato a vigilare su quanto avviene intorno a lui, segnalandolo a noi, che, a nostra volta, gireremo a chi di dovere, a Roma.

Archivi