Il questore: “Tentativi dei clan di infiltrarsi negli enti pubblici grazie al voto”

Il questore: “Tentativi dei clan di infiltrarsi negli enti pubblici grazie al voto”

Le parole di Leopoldo Laricchia in occasione della cerimonia alla caserma Pietro Lungaro per i 170 anni della fondazione della polizia: “Spesso i bambini, che vivono in branco per le strade dei quartieri, sono immersi in un clima che fa ritenere normali azioni i comportamenti criminali”

Redazione

12 aprile 2022 14:08

E’una presenza “tuttora importante e pervasiva”, quella della criminalità organizzata e diffusa, che “spesso sono complementari e si alimentano del degrado e della marginalità sociale di alcuni quartieri, che diventano il terreno di coltura ed il teatro dei fenomeni criminali o, comunque, dell’illegalità, che troppo frequentemente e in modo quasi sistematico, coinvolge i minori, spesso bambini, che vivono in branco per le strade dei quartieri, immersi in un clima che fa loro ritenere normali azioni i comportamenti criminali”. A dirlo è stato il questore di Palermo, Leopoldo Laricchia, in occasione della cerimonia, alla caserma Pietro Lungaro, per i 170 anni della fondazione della polizia.

“In queste realtà urbane – ha aggiunto – il solo barlume di speranza viene dalla dedizione di molti insegnanti delle scuole che operano con grande spirito di servizio, e del volontariato, che molte volte sono l’unico prezioso appiglio di solidarietà e legalità”.

Laricchia ha proseguito: “Ritengo che mai come in questa contingenza economica sia necessario affinare le tecniche di aggressione tempestiva dei patrimoni mafiosi, impedendone il riciclaggio, e monitorare con rinnovata ed efficace attenzione i tentativi dei clan di infiltrarsi ed impossessarsi della macchina amministrativa dei comuni approfittando delle imminenti elezioni amministrative”.

“Gli uffici operativi della Questura che si occupano del contrasto alla criminalità mafiosa – la Divisione anticrimine, la Squadra mobile ed i Commissariati – sono stati rinforzati e alcune tecniche investigative e di prevenzione sono state rivisitate per metterle al passo con la sfida attuale”, ha aggiunto.

Fonte:https://www.palermotoday.it/cronaca/mafia-palermo-questore-laricchia-pubbliche-amministrazioni.html

Archivi