Il problema degli scarichi del pet-coke nel Porto di Gaeta e del suo trasferimento a mezzo di camion nel Comune di Sessa Aurunca

E’ provato che il petcoke. chiamato volgarmente la “feccia del petrolio”, è un carbone altamente nocivo. Non si riesce a comprendere il motivo per il quale gli organismi governativi competenti, pur interessati già da anni da WWF ed Associazione Caponnetto e da parecchio tempo ancor più insistentemente da Legambiente, non si decidono ad eliminare una situazione che minaccia di finire di danneggiare gravemente la salute della popolazione del sud pontino oltre che dell’alto casertano già fortemente compromessa dalla presenza dell’ex centrale nucleare del Garigliano. E’ vergognoso!!! Basta con questi scarichi velenosi nel Porto di Gaeta!!!

Archivi