IL ” PROBLEMA BASSO LAZIO”

Sin dalla nostra nascita, quindici e passa anni fa, abbiamo individuato nell’area centrale del Paese, particolarmente nelle regioni Lazio, Campania, Molise, Abruzzo, tutte più o meno a ridosso della Capitale, il territorio fra i più interessanti da attenzionare .E ciò sia per una presenza storica della camorra che per quella della Capitale d’Italia, crocevia centrale dei grandi interessi ed affari di tutte le mafie nazionali ed internazionali.

Il Lazio in particolare – e la sua parte bassa al confine con la Campania – ha sempre rappresentato per noi il maggiore assillo. Le province di Latina e Frosinone, dove “patti” fra componenti dello Stato e delle organizzazioni criminali, politica ed istituzioni, in parte corrotte e colluse con la mafia, e l’omertà della gente che non parla e non collabora nemmeno per tutto l’oro del mondo, hanno rappresentato sempre un ostacolo fortissimo per svolgere da parte dell’Associazione Caponnetto una seria ed efficace azione di contrasto alle mafie.

In provincia di Latina siamo riusciti a costituire un robusto nucleo di combattenti e i risultati cominciano a vedersi con la messa delle organizzazioni criminali e dei loro sodali in giacca e cravatta delle spalle al muro.

Dobbiamo solo terminare il lavoro di bonifica all’interno delle istituzioni e questo lo faremo con il sostegno, grazie a Dio, del nuovo Governo,

Abbiamo al riguardo già in programma alla ripresa autunnale un giro di Ministeri importanti.

Difficoltà ancora maggiori le abbiamo trovate in provincia di Frosinone dove una nostra assidua e martellante attività non era riuscita a trovare una sola persona disposta a sobbarcarsi al peso di un’organizzazione qual è la Caponnetto tutta operativa ed ostile ad un’antimafia di facciata e parolaia.

Non dimentichiamo che in provincia di Frosinone ha operato ed é stato presente per anni Licio Gelli e sono nati i primi circoli Dell’Utri d’Italia.

Ieri all’improvviso,con l’aiuto di Dio, la svolta. Un forte nucleo di persone combattive ha aderito all’Associazione Caponnetto. Da domani comincerà la guerra alla mafia ed ai mafiosi anche in provincia di Frosinone!!!!!!!!!!!!

Associazione Antonino Caponnetto

Archivi