Il pentito Iovine: «Così ci siamo ripresi i terreni confiscati». Cacciati dalla porta e rientrati dalla finestra.Ecco come vengono gestiti ed assegnati i beni confiscati alla mafia!!!

Il Mattino, Venerdì 27 Maggio 2016

Il pentito Iovine: «Così ci siamo ripresi i terreni confiscati»

di Mary Liguori

Dichiarazioni choc di Antonio Iovine a margine dell’ultima inchiesta contro il clan dei Casalesi.
Il superpentito ha dichiarato che alcuni lotti di terreno affidati dal Consorzio Agrorinasce, che gestisce beni confiscati nel Casertano, «furono affidati a una società di miei parenti e a quella di Ferdinando Di Lauro», ovvero l’impreditore arrestato questa mattina con l’accusa di essere stato in società con i Casalesi.
Secondo l’ex boss, dunque, i terreni di San Cipriano d’Aversa sottratti proprio al clan Iovine grazie alle inchieste della Dda, sarebbero tornati nelle sue disponibilità attraverso di Di Lauro e la società dei parenti dell’ex padrino.

Archivi