Il PD per la vergogna dovrebbe solamente tacere.A parte il numero degli inquisiti,dei condannati ,degli incarcerati per reati di corruzione o di altra natura,esso consente che chi denuncia la mafia,come i Testimoni di Giustizia,venga per lo più trattato a calci in faccia,che molti giornalisti che denunciano corruzione e mafie vengano processati ,condannati ed azzittiti e potremmo continuare…………..

Caso Capuozzo: e il PD che fa contro mafia e corruzione?

Caro Severgnini, ho notato un’ eccesso di attenzione per il caso Capuozzo e relativa espulsione, comprensibile da parte del Pd, meno per quanto riguarda i giornalisti, sia Damilano che Giannini a Otto e mezzo e a Ballaro’ erano particolarmente aggressivi e nervosi. Devo dire che sia Di Maio che Battista si sono difesi bene, e anche un’ eccesso di zelo da parte del M5S mi sta bene visto come è ridotta la politica ed il paese. Quello che trovo ridicolo e’ questa eccessiva attenzione per l’espulsione da parte del M5S di un sindaco avvicinato dalla mafia e la mancanza di un piano, un progetto per il sud, per eliminare il crimine, la corruzione e le mafie, una volta per tutte. Sono almeno 50 anni che la democrazia italiana e i suoi partiti hanno a che fare con un sud in mano alla mafia, e’ del tutto evidente che la giurisprudenza di questo paese e la politica (i partiti) non sono stati in grado di debellare questa piaga. Non sarà arrivato il momento di parlare di tolleranza zero? Di leggi speciali, piani speciali per mettere fine a questa sciagura? Cosa stanno facendo il Pd e il suo premier a questo proposito, a parte criticare un movimento che forse è nato anche per questo fallimento continuo nei confronti del del crimine e della corruzione? Il sud e l’Italia non cresceranno mai, se non si mette mano a questo problema. 

Giovanni Murtas, Giovanni1264@gmail.com
Archivi