Il PD di Fondi: ”liberiamoci dai veleni. Bonificare i siti inquinati”

PARTITO DEMOCRATICO

Circolo Cittadino di Fondi

www.democraticifondi.it

COMUNICATO STAMPA

 

LIBERIAMOCI DEI VELENI.  BONIFICARE I SITI INQUINATI.

Si è svolta nella serata di ieri, con la partecipazione dell’Assessore all’Ambiente Silvio Pietricola e del Sindaco Salvatore De Meo, la riunione della Commissione Ambiente del Comune di Fondi sulle dichiarazioni riguardanti la presunta presenza di rifiuti inquinanti nel territorio della provincia di Latina.

I lavori della Commissione sono stati introdotti da una dettagliata relazione del Sindaco De Meo in merito alle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Carmine Schiavone, che hanno riacceso l’attenzione sullo smaltimento illegale in terra pontina di rifiuti tossici e nocivi, nonché di fanghi nucleari provenienti da Francia e Germania.

Dai lavori della Commissione sono emersi alcuni punti principali, condivisi dalla quasi totalità dei commissari,  riguardanti la necessità di dare un riscontro preciso alle dichiarazioni di Carmine Schiavone sia in merito all’interramento di rifiuti tossici e nocivi nei terreni circostanti la discarica di Borgo Montello che in altre località del sud pontino.

Durante i lavori siamo intervenuti per ribadire l’urgenza di mettere in campo una concreta opera di monitoraggio di alcuni siti, presenti sul territorio del nostro Comune, che rappresentano un reale pericolo per la salute pubblica.

Il riferimento è in primis alla discarica dismessa dal 1985 in località Quarto della calce, meglio conosciuta come Quarto Iannotta, nella quale sono stati conferiti i rifiuti soliti urbani di qualsiasi tipo e senza controlli adeguati per tantissimi anni; per la quale, nonostante le nostre ripetute denunce, anche a seguito dell’incendio di circa un anno fa che provocò lo sprigionamento di fumi e ceneri ad alto contenuto di diossine come certificato dall’ARPA di Latina, ad oggi non sono messe in atto adeguate misure per la sua messa in sicurezza e per la bonifica.

Ma la verifica di siti fortemente inquinanti e, pertanto, pericolosi per la salute pubblica, deve riguardare tutto il territorio comunale ed, in particolare, alcune cave di pietra abbandonate da decenni in cui, presumibilmente, potrebbero essere stati smaltiti anche rifiuti tossici e nocivi.

L’Amministrazione comunale ha inviato da qualche giorno alla Regione Lazio, nelle persone del responsabile del Dipartimento istituzionale e territorio Luca Fegatelli e del Dirigente Dott. Raniero De Filippis, una richiesta di finanziamento per circa 500.000,00 euro per un progetto di monitoraggio della discarica di Quarto Iannotta, ci auguriamo che tale richiesta venga valutata positivamente ed in tempi rapidi.

Analoghe richieste di finanziamenti potranno essere avanzate all’Amministrazione provinciale di Latina.

Ciò che è in gioco è la salute di tutti i cittadini di Fondi e del suo comprensorio, perché queste discariche abbandonate possono rappresentare un pericolo di inquinamento delle falde acquifere e non solo.

 

Fondi, 13 settembre 2013

 

Bruno Fiore, Consigliere comunale del Partito Democratico

Archivi