Il nuovo sito web dell’Associazione Caponnetto e la nuova pagina Facebook, Un’informazione, quella nostra, più selettiva, più intelligente e sempre più finalizzata al perseguimento degli obiettivi di un’Associazione antimafia seria, di trincea, che vuole e deve accompagnare le sue attività di indagine e di DENUNCIA a una comunicazione che sia anche e forse soprattutto formativa. Dobbiamo, insomma, essere capaci di insegnare alla gente COME si fa antimafia vera. Quindi niente più notizie da bazar. Un obiettivo senz’altro ambizioso che la nostra DIVERSITA’ da tanti altri ci impone. Il nome che noi portiamo e anche quello di chi ci presiede, oltre a quelli di tanti nostri dirigenti che vantano un passato di impegno professionale e civile di eccezionale trasparenza e rigore morale, insieme alle finalità ed ai principi che abbiamo sanciti dello Statuto dell’Associazione, richiedono a tutti coloro che militano o vogliono militare nell’Associazione Caponnetto un impegno “ diverso”, più gravoso senz’altro ma anche più nobile ed esaltante.

Il sito dell’Associazione Caponnetto è cambiato.
Gli amici si saranno accorti dei profondi mutamenti che esso ha subito sia per quanto attiene all’aspetto estetico che a quello dei contenuti.
Più gradevole, più bello, più scorrevole, con un’informazione diversa, più ricca, più leggera, ma anche, al contempo, più intelligente.
Noi abbiamo sempre dato molta importanza a questo insostituibile strumento di comunicazione in quanto lo riteniamo, oltre che un formidabile veicolo di informazione, soprattutto, di formazione.
Ad esso si accompagna anche la pagina Facebook alla quale vorremmo dare più o meno la stesso taglio.
Invitiamo, quindi, gli amici che ci inviano le notizie ad essere più selettivi, a rifuggire dai luoghi comuni, a selezionarle scegliendo quelle che attengono strettamente ai fenomeni di corruzione e di presenze ed attività mafiose.
Il nostro sito è seguito attentamente, oltre che dai camorristi e dai mafiosi, da giornalisti, magistrati, forze dell’ordine e cittadini intelligenti che vogliono sapere la verità, quest’ultima accompagnata possibilmente anche da un’analisi la più obiettiva possibile.
Esso, inoltre, deve essere anche uno strumento attraverso il quale debbono filtrare possibilmente degli spunti investigativi importanti per chi istituzionalmente è preposto a queste attività.
Quindi coloro che ci mandano delle notizie facciano in modo che queste siano il più possibile finalizzate al raggiungimento degli obiettivi che ci proponiamo.
Meno discorsi di carattere generale e una maggiore accentuazione nella comunicazione e nell’analisi di fatti e situazioni specifici.
Sempre nell’ambito della lotta alla corruzione ed alle mafie in quanto non ci interessano problemi di natura partitica.
Non dobbiamo mai dimenticare che noi siamo un’associazione antimafia di trincea e non un bazar nel quale si vendono prodotti ludici, alimentari o di altra natura.

Archivi