Il nostro saluto al nuovo Procuratore Capo della Repubblica di Latina Dr.Andrea De Gasperis

SI E’ INSEDIATO IL NUOVO PROCURATORE CAPO ALLA PROCURA DI LATINA. A LUI IL PIU’ CORDIALE SALUTO DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE

Si è insediato in questi giorni il nuovo Procuratore Capo a Latina.

E’ Andrea De Gasperis e proviene dalla Procura di Roma.

Magistrato di lunga esperienza e di provate capacità e preparazione, egli sarà sicuramente in grado di imprimere – di concerto con la Procuratrice Aggiunta D. ssa Nunzia D’Elia, altro magistrato dalle grandi sensibilità e capacità ed anch’essa proveniente da Roma ed altri PM bravi come i Dr. Falcione, Miliano, Monaco ecc. – una svolta all’importante Ufficio.

Siamo certi che i nuovi vertici della Procura, appunto per la loro preparazione ed onestà intellettuale, sapranno dedicare al fenomeno delle attività mafiose in provincia di Latina quell’attenzione che, per la verità, è mancata negli anni andati.

Attività che, purtroppo, proprio a causa della carenza di un’attenzione adeguata, sono arrivate a permeare gran parte del tessuto economico pontino e, purtroppo, come hanno rivelato in parte le inchieste “Formia Connection” e “ Damasco” che hanno riguardato Formia e Fondi, anche quelli politico ed istituzionale.

E, qua, una brevissima digressione che riguarda una domanda che ci sta assillando da anni: “ Perché, malgrado le accurate intercettazioni telefoniche fatte dalla Polizia di Formia non si è proceduto per la parte relativa al “voto di scambio” della “Formia Connection”??? Perché? “

Siamo convinti che i Dr. De Gasperis e D’Elia non lasceranno senza risposta questa nostra domanda.

Come siamo convinti che da oggi in poi la Procura di Latina vorrà approntare tutti quegli strumenti e metodi necessari per cominciare seriamente ad affrontare il problema “mafie” in provincia di Latina inducendo le forze dell’ordine locali, a cominciare dalla Guardia di Finanza, ad avviare finalmente ed in maniera massiccia ed approfondita quelle indagini sulla “provenienza” della montagna di capitali investiti, indagini che non si sono mai fatte, o, se si sono fatte, si possono contare in verità sulle dita delle mani.

Questa carenza investigativa ha contribuito non poco all’espansione ed al radicamento mafioso in provincia di Latina, radicamento che è riuscito, con gli anni, ad inquinare gran parte del tessuto produttivo, sociale, politico di questa disgraziata terra.

Quando si arriva, infatti, a combattere, da parte di uomini delle istituzioni e della politica, servitori onesti dello Stato, come il Prefetto Frattasi, il Presidente del TAR Bianchi e le forze dell’ordine, vuol dire proprio che abbiamo toccato il fondo.

Buon lavoro, Dottor De Gasperis, e, come abbiamo detto alla Dr. D’Elia, ripetiamo a lei che saremo sempre al fianco di Magistrati onesti e della Giustizia.

Quella vera e con la G maiuscola.

Archivi