Il Ministro degli Interni, il Capo della Polizia ed il Questore di Trento ci spieghino le ragioni per le quali è stata effettuata un’irruzione negli uffici istituzionali della responsabile per il Trentino Alto Adige dell’Associazione Caponnetto, Consigliera regionale e provinciale per il Trentino Alto Adige, impegnata a denunciare le infiltrazioni mafiose nella sua Regione.

La coincidenza che noi vediamo fra l’inizio di una forte azione di denuncia delle infiltrazioni mafiose nel Trentino Alto Adige da parte della responsabile regionale dell’Associazione Caponnetto in quella regione -Consigliera regionale e provinciale Franca Penasa- e l’irruzione nei suoi Uffici istituzionali da parte di agenti e funzionari della Digos trentina ci impensierisce e non poco.
Francamente non ce lo saremmo mai aspettati.
Chiediamo, pertanto, al Ministero degli Interni, al Capo della Polizia ed al Questore di Trento delucidazioni sulle modalità e sulle cause di tale gravissimo atto.

Archivi