Il Lazio delle ecomafie. Tonnellate di cemento che hanno deturpato il volto della Regione e, in particolare, della provincia di Latina. Il cemento storico business delle mafie e, soprattutto, della camorra campana. Con grosse complicità di una parte significativa della politica e delle stesse istituzioni, che, o per complicità diretta o perché vedono e fanno finta di non vedere e, quindi, restano inerti, sono le prime responsabili di questo disastro.. La denuncia, forte, di Legambiente che cita, come esempio, lo scandalo del Parco del Circeo

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.