IL GRIDO DI ALLARME DEI TESTIMONI DI GIUSTIZIA

(ANSA) – ROMA, 2 DIC – I testimoni di giustizia campani chiedono al Governo di dare il via libera al decreto attuativo per l’assunzione dei testimoni di giustizia nella P. A. , cosi’ come avvenuto nei giorni scorsi in Sicilia, grazie ad un protocollo tra la Regione Siciliana e il viceministro all’Interno Bubbico. E annunciano una manifestazione per i prossimi giorni a Roma se il provvedimento non vedra’ la luce. “Le leggi vengano rispettate e non vengano adottate ad uso personale e discrezionale – afferma il coordinatore del gruppo dei Testimoni di giustizia campani, Luigi Coppola – i testimoni sono tutti uguali, al di la’ della regione di origine, e la si smetta di fare proclami inutili: vogliamo il decreto perche’ vogliamo lavorare e vivere, non elemosinare”. Coppola ricorda di aver avuto rassicurazioni sul varo del provvedimento in tempi brevi nel corso di un incontro con rappresentanti del Governo che ebbe nel giugno scorso. E dice di apprezzare le parole del deputato Pd Davide Mattiello, componente della Commissione parlamentare Antimafia, che ieri e’ tornato a chiedere lo sblocco di questo decreto attuativo.

Archivi