Il governo si vergogni!Parla di lotta alle mafie, ma taglia i fondi alla DIA ed alle altre forze dell’ordine ed alla Magistratura, mettendole in condizioni di non operare.

Il Governo si vergogni!

Un governo che taglia i fondi alla DIA ed alle forze dell’ordine,oltre che alla magistratura,oggettivamente favorisce le mafie.

Lo ha fatto il governo Berlusconi e lo ha rifatto quello attuale.

Per quanto riguarda la DIA in particolare,ai tagli effettuati dal governo si sono aggiunti,poi,quelli fatti motu proprio dall’attuale Direttore.

Un Direttore,questo,della Polizia di Stato,che ad ottobre prossimo dovrà andare in pensione.

Indicato dal Dipartimento,chissà perché,per pochi mesi!

Noi ci domandiamo,a questo punto,con quale faccia tosta i governanti abbiano la spudoratezza di continuare a parlare di volontà di combattere le mafie,quando mettono forze dell’ordine e magistratura in condizioni di non operare compiutamente.

Qualche settimana fa una delegazione di parlamentari del PD componenti della Commissione Parlamentare Antimafia,con a capo Veltroni,hanno avuto la possibilità,visitando la sede centrale della DIA all’Anagnina a Roma,di rendersi conto delle tante difficoltà nelle quali opera il personale della DIA.

Peccato che essi si siano limitati a sentire qualche dirigente e che non abbiano sentito i responsabili sindacali.

Grosso errore ,quello dei parlamentari del PD,che non ha consentito ad essi di capire appieno la drammaticità della situazione nella quale opera la Struttura.

Li invitiamo a fare un supplemento di indagine per ovviare all’errore fatto.

Qualche settimana fa noi abbiamo pubblicato sui questo stesso sito le tante criticità che investono la DIA.

Invitiamo Veltroni ed i suoi colleghi a leggerle attentamente e ad intervenire.

E’ inutile fare proclami quando,poi,si priva chi combatte in prima linea delle armi necessarie.

Archivi