IL GOVERNO SI VERGOGNI.FORZE DELL’ORDINE DEPOTENZIATE E PRIVATE DI RISORSE

LA DENUNCIA

Scorta della polizia con auto blindata
ma senza i tergicristalli a Catanzaro
La segnalazione arriva dal Coisp che ha evidenziato come non sia possibile cambiare i tergicristalli dell’auto per mancanza di soldi. L’intervento costerebbe poche decine di euro, ma l’amministrazione ha detto no

La Questura di Catanzaro
CATANZARO – Un’autovettura blindata, in uso all’ufficio scorte della Questura di Catanzaro, è in circolazione senza i tergicristalli, ormai usurati. La denuncia è del segretario regionale del Coisp, Sindacato indipendente di polizia, Giuseppe Brugnano, che ha evidenziato l’anomalia amministrativa.
«L’autovettura, una Hyundai Sonica – dice Brugnano all’Agi – non può essere risistemata perchè l’amministrazione ha risposto di non avere i soldi per cambiare i tergicristalli. Si tratta di un paradosso rispetto alle tante parole che si sentono in tema di sicurezza, considerato che parliamo di una spesa irrisoria, pari a poche decine di euro».
Brugnano si dice preoccupato per quanto sta avvenendo, dal momento che «in questo modo non solo è impossibile garantire la sicurezza della persona sotto scorta, ma addirittura è in dubbio quella degli operatori che stanno utilizzando un’autovettura senza tergicristalli. In questo modo – sostiene il segretario regionale del Coisp – davanti alla pioggia improvvisa, gli operatori della scorta dovrebbero fermarsi dovunque si trovino per aspettare che il tempo migliori. Siamo all’assurdo. Non sappiamo più a che santo votarci, considerato che la politica è completamente sorda alle reali esigenze per garantire sicurezza e legalità, mentre si annunciano piani eclatanti che poi non si traducono in fatti concreti e tangibili. Non possiamo continuare a lavorare così, la politica e le istituzioni – conclude Brugnano – si decidano a raccogliere il nostro ennesimo, disperato grido di allarme».

ciliberto gennaro

Archivi