. Il Governo e l’intera classe politica dirigente della provincia di Latina debbono vergognarsi per non aver mai fatto niente in materia di sicurezza e lotta alle mafie sul territorio pontino. Questa interrogazione presentata dai Parlamentari del Movimento 5 Stelle su sollecitazione dell’Associazione Caponnetto porta la data del Luglio 2013.Era già un momento caldo per Formia in quanto davanti a Bar della città si fronteggiavano elementi di clan avversari a suon di sedie ed altro. Da allora sono passati quasi 2 anni è nulla è successo nell’azione di contrasto da parte delle istituzioni, né tanto meno il Ministero dell’Interno ha risposto ai Parlamentari per rendere note le azioni di contrasto intraprese. Di risposta, c’è scappato il morto . A rimetterci la vita ora é stato il povero Mario Piccolino,il quale già aveva subito un feroce attentato da parte di soggetto appartenente a famiglia camorristica ed é stato lasciato indifeso senza che le autorità competenti si siano preoccupate di assicurargli una pur minima protezione. Vergognatevi!

Ti potrebbe anche interessare...