Il Governo ancora non si decide a nominare il nuovo Commissario antiusura ed antiracket e una montagna di pratiche stanno bloccate

Sono 3 mesi che é scaduto il mandato del Dr.Santi Giuffré ed il governo non si decide a nominare il suo successore.Tale omissione  sta danneggiando  le tantissime vittime di usura e racket che aspettano da anni di essere risarcite .L’Associazione Caponnetto ,nell’esprimere la più ferma protesta,chiede al Presidente del Consiglio dei Ministri  di provvedere immediatamente.
Archivi