Il gioco disdicevole dell’Italia dei Valori nel caso Fondi

IL GIOCO DISDICEVOLE DELL’ITALIA DEI VALORI SUL “CASO FONDI”

Al di là della sensibilità personale di Leoluca Orlando, sensibilità che si porta dietro dai tempi della “Rete”, va sottolineato, purtroppo, che sul “caso Fondi” l’Italia dei Valori sta conducendo un gioco a dir poco disdicevole.

Essa, infatti, anziché sforzarsi di dare un contributo che punti all’unificazione di tutte le forze politiche e sociali di opposizione ad un regime che ha portato quella sfortunata cittadina nelle cronache nazionali ed internazionali, sta pirotecnicamente giocando alla sfascio per acquistare un poco di visibilità.

Padronissima di continuare a coprirsi di ridicolo con solitarie… occupazioni di sale stampa, manifestazioni separate ed altre iniziative corsare, l’Italia dei Valori, però, non ci venga a dire domani di aver dato un contributo serio alla soluzione del “caso Fondi”.

Un “caso” che ci fa vergognare di fronte al Paese intero dopo quanto è venuto fuori dalle inchieste giudiziarie ed amministrative e, soprattutto, dopo l’atteggiamento pilatesco di un Governo che oggettivamente, con la sua indecisione ed i continui rinvii, sta dando il suo avallo ad una situazione in cui le mafie la fanno da padrone.

La Regione Lazio, da parte sua, anziché limitarsi a fare dichiarazioni alla stampa dei suoi componenti, a cominciare dal suo Presidente Marrazzo, cominci a dare un segno tangibile di una volontà di cambiamento ritirando la delega al suo rappresentante nel MOF.

Archivi