Il comportamento del PD quando si parla di lotta alle mafie in provincia di Latina

A BOCCE FERME, DOPO IL COMPORTAMENTO ADOTTATO IN OCCASIONE DEL CONVEGNO DI GAETA, QUALCHE SPIEGAZIONE IL PARTITO DEMOCRATICO NAZIONALE E PONTINO DOVRA’ FORNIRCELA

Avevamo promesso di parlare dopo il convegno e parliamo.

Il PD deve chiarire una buona volta per tutte la sua posizione in ordine alla volontà o meno di contrastare le mafie seriamente.

Non è, infatti, la prima volta che parecchi uomini e donne di questo Partito si comportno in modo non proprio cristallino quando si parla di lotta alle mafie.

A Tarquinia il sindaco PD attacca e querela il nostro V. Presidente regionale Luigi Daga solo perché egli ha parlato di presenze casalesi sul territorio.

Per “procurato allarme” addirittura…, un reato andato in disuso e da lui rispolverato.

In occasione della preparazione dell’incontro-dibattito da noi promosso a Gaeta il 4 giugno u. s. , oltre a ben 3 magistrati di frontiera e dai nomi prestigiosi –che hanno partecipato tutti- avevamo invitato, fra i relatori, anche alcuni membri della Commissione Parlamentare Antimafia, oltre a Granata ed Angela Napoli del PDL, Lumia, Veltroni, Garavini del PD.

Poi abbiamo invitato a partecipare, non fra i relatori, il consigliere regionale Moscardelli e la parlamentare Sesa Amici quali rappresentanti del territorio.

Risultato: la Garavini ci ha inviato una mail con la quale ci ha comunicato la sua indisponibilità per la data indicata.

A Lumia abbiamo telefonato noi per sollecitargli una risposta e la sua segretaria ci ha detto la stessa cosa della Garavini.

Veltroni non ci ha proprio risposto.

Nello stesso modo si sono comportati Moscardelli e l’Amici. Nessuna risposta.

La cosa non è che ci inquieta oltremisura perché noi abbiamo da sempre le idee ben chiare sul piano delle responsabilità della politica nella questione “mafie”.

Ma, se tutti questi signori non ci forniscono delle spiegazioni plausibili, non si permettano più di andare in giro a parlare di legalità e di antimafia perché, in caso contrario, ci costringerebbero ad essere veramente cattivi nei confronti del loro partito.

Archivi