I tre ostacoli ad una lotta seria contro le mafie

GLI OSTACOLI AD UN’AZIONE INCISIVA CONTRO LE MAFIE

Sono tre gli ostacoli principali per un’azione incisiva contro le mafie nel Lazio e, soprattutto, nel sud della Regione:

1) l’insensibilità e la mancanza di un’informazione esaustiva della maggior parte dei cittadini;

2) una classe politica dirigente in larga parte impreparata, di bassa caratura e, talvolta, corrotta e collusa con le mafie;

3) parte delle forze dell’ordine non motivate e impreparate.

Sono anni che ci stiamo sforzando di far capire alla gente che è profondamente sbagliato addossare tutto il peso della lotta alle mafie alle sole forze dell’ordine ed alla Magistratura.

I cittadini, tutti i cittadini onesti, hanno l’obbligo morale di dare il loro contributo, non sostituendosi ad esse, ma collaborando attivamente, non con le chiacchiere, con le analisi sociologiche e cose del genere, ma segnalando, nomi e cognomi, sospetti di collusioni fra politica-istituzioni-mafie, fatti e situazioni specifici.

Le Associazioni antimafia stanno per questo: per fare da tramite fra i cittadini e le istituzioni preposte.

Agendo così, i cittadini contribuirebbero anche a far invertire la rotta a tutti quegli organismi di volontariato che, privi di strumenti ed di, senza offrire un contributo fattivo ad un’azione incisiva contro una criminalità che è ormai entrata in tutti gli interstizi dei nostri impianti politici, economici, istituzionali, sociali e così via.

Archivi