I TG non lo dicono!?

Quanta amarezza.E quanto dolore nel leggere notizie del genere !
In ispecial modo in una persona che  combatte da una vita,dall’età di 14 anni,per uno Stato giusto ed umano,al grido di “Il potere” al popolo,ai cittadini” e che ha creduto  nei valori della Giustizia e della democrazia,pagando prezzi altissimi in termini di processi  subiti,di denunce ricevute e fatte ,di violenze,di ingiustizie,sognando  una società intrisa di valori di solidarietà,di eguaglianza,di giustizia sociale.Avverti,alle soglie della vecchiaia  e nel periodo in cui  sei chiamato a  fare il resoconto di quello che hai fatto o non hai fatto, il senso della disfatta di fronte al dolore di migliaia di persone che rinunciano alla propria vita per non patire il morso della fame  e per tentare di non farlo patire ai propri figli ,per colpa di una banda di irresponsabili che hanno ridotto questo Paese ad un inferno di miseria e di ingiustizie,persone colpevoli solo di essere nate nel momento e nel luogo sbagliati.

Schio: Lascia ai carabinieri il figlio neonato e si impicca. “Non posso prendermi cura di lui, lo lascio a voi”

Tutta la cittadina è rimasta molto colpita dal dramma. Siamo a Schio, in provincia di Vicenza.
Meno di un mese fa si era presentata in caserma con un il figlio di tre mesi in spalla. Ai militari aveva detto: “Non posso prendermi cura di lui, lo lascio a voi”.
Mercoledì pomeriggio si è tolta la vita con una corda all’interno della sua abitazione di Schio. La donna una vicentina di una quarantina di anni soffriva di depressione, dopo i problemi con la giustizia del compagno. Come riportato sulle pagine de il Giornale di Vicenza, il bambino sta bene, è ospitato in una casa famiglia, distante da tutto il dolore che ha schiacciato la madre.
La situazione drammatica della donna era nota agli assistenti sociali. Ai militari che l’avevano accolta nella caserma di via Moraschin aveva detto di voler sistemarsi, per poi un giorno, con il permesso del tribunale, tornare ad essere presente nella vita del figlio. In un momento di solitudine il peso della sua battaglia è stato troppo.
I carabinieri hanno trovato il suo corpo senza vita. Non è chiaro se la donna abbia lasciato un biglietto.

Fonte today.it

Archivi