I Testimoni di Giustizia pretendono rispetto

Servizio centrale di protezione senza soldi?
Il testimone di Giustizia Ciliberto chiede l’Intervento del Vice Ministro Bubbico e del On. Mattiello presidente del V comitato TDG per capire se l’apparato protezione puo’ funzionare  in tal modo, e se la scarsa liquidità  economica non mette a rischio l’intero funzionamento protezione.
La sicurezza dei Testimoni non può lesinare somme di denaro e ai testimoni di giustizia lo Stato deve assicurare una vita dignitosa in piena sinergia tra il SCP e i Testimoni di giustizia.
Più passano gli anni e più credo che qualche apparato dello Stato non sia dalla nostra parte ed il Vice Ministro dovrebbe esaminare queste nostre osservazioni non facendole passare per lamentele da bar.
se i Testimoni si aggregano in associazioni è perchè ogni uno di noi si sente  abbandonato e umiliato e no credo che sia uno spot che promuove la denuncia.
Pretendiamo rispetto e chiarezza in primis e il rispetto della legge 45/2001 poichè in attesa e nella  speraanza che la 3500 Bindi possa  essere quanto prima licenziata  per dare dignità ai testimoni di giustizia e familiari  e familiari.
Testimone di Giustizia

— contro la camorra spa

CILIBERTO GENNARO
Archivi