I Sindaci della provincia di Latina costituiscano subito Osservatori sulla criminalità organizzata di stampo mafioso.

*

Associazione per la lotta contro le illegalità e le mafie

“Antonino Caponnetto”

www.comitato-antimafia-lt.org info@comitato-antimafia-lt.org

tel 3470515527

Latina 29 agosto 2012

AI SIGG.SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI

LATINA

A seguito dei gravissimi fatti di sangue avvenuti di recente prima a Nettuno e poi a Terracina,appare sempre più evidente la necessità di un coinvolgimento della società civile nell’azione di contrasto delle mafie presenti ed operanti nella provincia di Latina.

E’ un errore gravissimo,ad avviso della scrivente Associazione,accollare tutto il peso di tale azione esclusivamente sulle spalle della magistratura e delle forze dell’ordine,le quali – soprattutto se si tiene conto delle competenze e delle esperienze richieste dalla specificità di una lotta che va fatta in particolare sul piano degli attacchi ai capitali economici,essendo le mafie,oggi,più che una semplice organizzazione criminale,una vera e propria IMPRESA – non ce la fanno da sole a far fronte a tutte le esigenze.

Oggi,considerato l’altissimo livello di penetrazione e di occupazione del territorio raggiunto dalle mafie nel tessuto del Lazio e,in particolare,della provincia di Latina,tenuto conto anche del gran numero delle forze dell’ordine e dell’altissimo livello di professionalità di queste,se ben utilizzate,si rendono necessari la mobilitazione e l’impegno di tutti quegli ambiti,compresa la società civile,che compongono l’intero impianto sociale,culturale,economico,politico,istituzionale della provincia di Latina.

In quest’ottica vanno impegnati al massimo delle loro conoscenze e capacità tutti quei soggetti – Associazioni antimafia,sindacati dei lavoratori e dei datori di lavoro ecc.- effettivamente operanti sul territorio e più di ogni altro innervati nel tessuto economico e sociale della provincia di Latina.

Si propone,pertanto,alle SS.LL.la costituzione,su iniziativa delle singole amministrazioni comunali,o,comunque,di consorzi di esse,di OSSERVATORI sulla criminalità organizzata di stampo mafioso nei singoli territori.

Tali OSSERVATORI –che hanno il compito di studiare il fenomeno mafioso sui territori operando in stretto collegamento con l’ente locale e con la magistratura e le forze dell’ordine territoriali – dovranno essere rigorosamente a COSTO ZERO e dovranno essere composti da soggetti ESTERNI alle amministrazioni comunali ed indicati dai sodalizi di cui sopra:

associazioni antimafia,sindacati ecc. effettivamente operanti sul territorio.

Si confida nella sensibilità delle SS:LL. e,in attesa di una cortese risposta,distintamente si saluta

IL SEGRETARIO

Dr.Elvio Di Cesare

IL SEGRETARIO

Archivi