I nostri convegni a Gaeta e Formia disertati dalla politica. Perché???

NON RIUSCIAMO A COMPRENDERE I MOTIVI DEI TANTI SILENZI SULL’ARCHIVIAZIONE DELLA PARTE RELATIVA AL VOTO DI SCAMBIO DELLA “FORMIA CONNECTION”.

“Latina Oggi “, nella sua edizione del 27 aprile 2008, riportò la notizia della presentazione al riguardo di un’interrogazione da parte del Sen. Raffaele Ranucci, del PD.

Il parlamentare così commentò:

“Preoccupante. E’ una storia che preoccupa e molto questa dei contatti fra politica e personaggi della malavita”.

Dalle intercettazioni fatte dalla Polizia di Stato emerse che un consigliere comunale sarebbe stato eletto con i voti determinanti di quei personaggi.

Oltre a ciò emersero, fra l’altro, i rapporti, sempre di questi personaggi, con un attuale assessore provinciale.

Roba da indurre a chiedere la nomina di due Commissioni di accesso: al Comune ed alla Provincia.

Di quella parte d’inchiesta, che qualcuno ha voluto archiviare, nessuno, però, parla più.

Nemmeno il Sen. Ranucci che definì la situazione “ preoccupante “.

Ma l’aspetto più inquietante, secondo noi, è l’interpretazione da dare alla… “fuga “generale di quasi tutto il centrosinistra dal convegno da noi organizzato in maniera provocatoria proprio a Formia a dicembre scorso (di tutto il centrosinistra formiano hanno partecipato solamente alcuni esponenti della Federazione della Sinistra).

Un sasso in piccionaia che doveva aiutarci a “capire “ le ragioni di tanti silenzi e tante latitanze.

Non un solo esponente, consigliere o quant’altro del PD hanno avuto la sensibilità di partecipare ad un convegno durante il quale si parlava, fra l’altro, anche della “Formia Connection”.

Come “leggere” questa “fuga” generale???

La stessa situazione si verificò a giugno scorso nella vicina Gaeta, dove la diserzione fu generale, a cominciare dal Sindaco vicino al PD.

Come interpretare tutto ciò soprattutto se si considera che stiamo parlando di un territorio – il sud pontino – letteralmente invaso dalle mafie???

Archivi