I DOVERI dei Prefetti in materia di lotta alle mafie.

ATTACCARE,ATTACCARE,ATTACCARE !
E DENUNCIARE ,DENUNCIARE,DENUNCIARE!
SEGNALANDO ALLA MAGISTRATURA
AIUTANDOLA  A COMBATTERE LE
MAFIE!!!!!!!!!!

Una situazione da brivido con le mafie che si stanno
impadronendo di tutto,con eserciti di sodali,fra i
colletti bianchi, che per i soldi si vendono  l’anima .
Un’associazione antimafia che non attacca e non
denuncia,aiutando la magistratura a scovare e colpire i
mafiosi,che associazione antimafia é ?
Bisogna tener d’occhio le Prefetture ed i Prefetti per
verificare quello che fanno o non fanno.
I casi del Mose a Venezia e dell’Expo a Milano,con
decine di imprese  in odor di mafia e che si erano
aggiudicati gli appalti ed i subappalti avrebbero
dovuto far aprire gli occhi anche ai ciechi.
Se non fossero intervenuti  Cantone e l’Anticorruzione
fiumi di denaro pubblici sarebbero entrati nelle tasche
di gente discutibile.
Dov’erano le “interdittive antimafia”? quelle
interdittive che poi si sono viste DOPO l’intervento di
Cantone?
Che avevano fatto i Prefetti  PRIMA che Cantone si
fosse  visto costretto ad intervenire ?
E nelle altre province ?

I  Prefetti,che hanno l’obbligo di vigilare e di
prevenire,lo fanno ?
Se ci fossero stati dovunque e ci fossero oggi questi
interventi preventivi,avremmo  la situazione che tutti
sappiamo?
I Prefetti hanno il dovere di fare tutto ciò che
impedisce l’avvento ed il radicamento delle mafie.
I Prefetti,che,peraltro, presiedono i Comitati
provinciali per la sicurezza e l’ordine pubblico,hanno
il dovere di predisporre e far attuare tutte quelle
misure che tutelino anche la sicurezza e l’integrità di
quanti DENUNCIANO i mafiosi.
I Testimoni  di Giustizia e tutti coloro che stanno in
pericolo di vita,tanto per intenderci.
I Prefetti ed i loro Uffici non  possono e non debbono
scrollarsi di dosso ogni responsabilità rispondendo a
chi va da loro a chiedere aiuto :
“Deve rivolgersi alla Commissione Centrale del
Ministero”.
No,essi debbono intervenire e fare tutto quello che é
necessario fare.
Subito,segnalando poi al Ministero e alla
Commissione Centrale ex art.10 le misure adottate in
via provvisoria e lasciando a loro il compito di
adottare quelle definitive.
Altrimenti vanno attaccati.
Questo deve fare un’associazione antimafia seria !!!!
E non le dissertazioni filosofiche,sociologiche e
storiche.

I  Prefetti,che hanno l’obbligo di vigilare e di
prevenire,lo fanno ?
Se ci fossero stati dovunque e ci fossero oggi questi
interventi preventivi,avremmo  la situazione che tutti
sappiamo?
I Prefetti hanno il dovere di fare tutto ciò che
impedisce l’avvento ed il radicamento delle mafie.
I Prefetti,che,peraltro, presiedono i Comitati
provinciali per la sicurezza e l’ordine pubblico,hanno
il dovere di predisporre e far attuare tutte quelle
misure che tutelino anche la sicurezza e l’integrità di
quanti DENUNCIANO i mafiosi.
I Testimoni  di Giustizia e tutti coloro che stanno in
pericolo di vita,tanto per intenderci.
I Prefetti ed i loro Uffici non  possono e non debbono
scrollarsi di dosso ogni responsabilità rispondendo a
chi va da loro a chiedere aiuto :
“Deve rivolgersi alla Commissione Centrale del
Ministero”.
No,essi debbono intervenire e fare tutto quello che é
necessario fare.
Subito,segnalando poi al Ministero e alla
Commissione Centrale ex art.10 le misure adottate in
via provvisoria e lasciando a loro il compito di
adottare quelle definitive.
Altrimenti vanno attaccati.
Questo deve fare un’associazione antimafia seria !!!!
E non le dissertazioni filosofiche,sociologiche e
storiche.

Archivi