I compiti di un’Associazione antiomafia seria e che vuole essere sempre più efficace.

Il compito principale di un ‘Associazione antimafia che voglia essere significativa ed incisiva nella lotta alle mafie sul territorio è quello di individuare i mafiosi e di segnalarli a chi di dovere.

Per neutralizzarli e metterli in condizione di non fare del male al territorio ed a chi lo abita.

Per carità, non intendiamo assolutamente demonizzare, sottovalutandone l’importanza, il lavoro fatto da altri che, diversamente da noi, sono più impegnati sul versante della sensibilizzazione e della formazione delle coscienze.

Anche quello è un lavoro importante che, però, data la gravità della situazione che vede ormai le mafie infiltrate in tutti gli interstizi dell’intero impianto sociale, culturale, economico, politico ed istituzionale e l’urgenza, di conseguenza, di combatterle prima che riescano ad infettarlo tutto trasformando il Paese in una nazione criminale, non lo riteniamo al momento efficace.

Serve dell’altro, oggi.

Serve la DENUNCIA.

La DENUNCIA accompagnata dalla PROPOSTA.

Illudersi che forze dell’ordine e magistrature possano riuscire da sole a sconfiggere le mafie, che talvolta riescono ad infiltrare anche qualcuno al loro interno, è un atto di suicidio collettivo.

Gran parte del lavoro svolto dalla nostra Associazione riguarda, pertanto, la raccolta di ogni notizia utile che possa rivelarci la presenza e le attività delle mafie sui vari territori.

Sensazioni, intuizioni, sospetti, voci, ovviamente, che, poi, hanno bisogno di essere verificati per trovare dei riscontri.

Ma questo è compito degli investigatori istituzionali, se ne sono capaci ovviamente.

Perché il discorso cade purtroppo anche su questo versante, quello che riguarda la preparazione delle singole persone.

Ecco l’importanza di un’Associazione come la nostra che raccoglie le notizie, le seleziona, ne valuta l’importanza, per, poi, incanalarle nella direzione giusta.

Un lavoro delicato, complesso, che punta a mettere in evidenza anche le tante carenze, le omissioni, le criticità degli apparati statali competenti perché, purtroppo, non sempre lo Stato e chi lo rappresenta sui territori appare trasparente e determinato a combattere le mafie.

Il problema dei problemi, questo.

Archivi