I Casalesi di Bidognetti hanno “setacciato” Capua e l’agro caleno a caccia di imprenditori. Emerge un nome

I Casalesi di Bidognetti hanno “setacciato” Capua e l’agro caleno a caccia di imprenditori. Emerge un nome

In calce all’articolo, lo stralcio dell’ordinanza che dimostra l’attività svolta dagli uomini di Gaetano Cerci e dunque delle figlie di Bidognetti in questa area

Venerdì 28 aprile 2017

BELLONA – Il gruppo di estorsori, al servizio della famiglia Bidognetti che veniva guidato, non a caso, da Gaetano Cerci, il marito della famosa “zietta” cioè colei con cui Katia Bidognetti si confidava sistematicamente, non interessava solamente il litorale domizio, ma si espandeva anche nell’entroterra. E non per pochi chilometri.

Nell’ordinanza dello scorso 2 febbraio, quella che ha portato anche all’rresto delle figlie di Cicciotto, si fa infatti riferimento all’attività estorsiva organizzata e sistematica, con protagonista Gabriele Cioffi il ras di San Nicola La Strada, affiliato al clan dei Casalesi e alla fazione dei Bidognetti e che si muoveva negli ultimi anni proprio insieme al gruppetto comandato da Gaetano Cerci e formato anche da Mirco Feola e dal castellano Carlo Taurino.

Pratiche estorsive, il Cioffi consumava a danno del noto imprenditore di Bellona Antonio Iorio, il quale, però, escusso dalla polizia giudiziaria nell’aprile 2014, negava l’evidenza emersa dalle intercettazioni ambientali e telefoniche. Insomma, per paura o per quel senso di rispetto e di sussiego che ha pesantemente connotato il rapporto tra l’imprenditoria di questa provincia e i camorristi, Iorio negava tutto eppure Cioffi era andato a casa sua. Non lo aveva trovato perchè era sabato e aveva già programmato un ritorno alla carica per i giorni successivi.

Dallo stralcio dell’ordinanza emerge che non solo Bellona era “curata” dai bidognettiani, ma anche Vitulazio che essendo attaccata a Bellona, veniva di conseguenza.

G.G.

 

QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLO STRALCIO DELL’ORDINANZA

Anche qui Cioffi Gabriele, per conto di Pacifico Dionigi e Cerci Gaetano, si è recato a Bellona, ove già era andato il 5.12.2013, e quivi ha incontrato un altro affiliato che gli ha mostrato l’esatta ubicazione, in quella via Via XX Settembre di Bellona, di una pertinenza dell’imprenditore a nome Iorio, ove  il Cioffi avrebbe dovuto effettuare una richiesta estorsiva ovvero ritirare il rateo estorsivo prefissato.  Sul posto il Cioffi fa bussare alla porta dell’ufficio l’albanese a nome Giovanni che ha portato al seguito. La programmata attività delittuosa non si concretizza poiché all’ufficio dell’imprenditore, a cui bussa ripetutamente Giovanni e presso cui ritornano una seconda volta, non risponde nessuno; Cioffi ritiene che essendo sabato, l’imprenditore non abbia lavorato e programma di farvi ritorno il successivo lunedì.

L’attività estorsiva al citato imprenditore ritorna nuovamente in un tratto della conversazione ambientale n. 5670 del 23.12.2013 che si articola alle ore 13,07 a bordo dell’autovettura monitorata del Cioffi Gabriele tra questi e Cerci Gaetano, nella parte qui d’interesse, come segue:

…omissis

Gabriele          Io devo andare prima di là…

Gaetano          Quanto ci metti?

Gabriele          Ma io là ci metto dieci minuti il tempo che devo acchiappare solo a questo…a questo Iorio

Gaetano          …incomp… ce li ha?

Gabriele          Come…quello l’altro giorno andò a cambiare intorno ai 30.000 euro di assegni quello ora deve fare il pagamento agli operai …oggi…quello oggi è l’unico che sta lavorando perché quelli stanno facendo il Centro Commerciale là… 

Gaetano          Chi è Gaetano? E’ Gaetano?

Gabriele          Chi è Gaetano?

Gaetano          Gaetano Iorio?

Gabriele          Nooo…Antonio si chiama….. omissis

La PG provvedeva ad identificare (vedi anche quanto detto sul punto al § relativo la posizione di Cerci Gaetano) l’imprenditore in questione in  Iorio Antonio il quale escusso a s.i. il 24.4.2014 negava di essere vittima di esotorsione. Le dichiarzioni, tuttavia, risultano sconfessate dall’esito della attività tecnica.

Peraltro, le conversazioni soprariportate fanno emergere non solo l’attività estorsiva in pregiudizio di Iorio Antonio, ma anche in danno di altri imprenditori e incontrovertibilmente documentano la programmazione di ulteriori attività estorsive; in particolare la conversazione n. 5291 del 21.12.2013, ore 10,19 (durata conv. minuti 12.59)  intercettata a bordo del veicolo monitorato di Cioffi Gabriele che si trova fermo in Vitulazio, località Tutuni, nella parte qui d’interesse, si articola come segue, che dimostra anche le “modalità operative”

…omissis         

Gabriele          E poi mi devi far incontrare con …con… quell’infamoncello …là come si chiama?

Uomo  …incomp…

Gabriele          …mi devi far vedere chi è…

Uomo  …incomp…

Gabriele          No tu mi devi far vedere solo chi è…

Uomo  Quello va lui avanti e le guardie dietro…

Gabriele          Tu mi devi far vedere solo chi è…. Voglio vedere solo chi è perché questo pure se cammina  con la macchina … con la scusa che del …incomp.. con la scusa così… lo faccio scendere da dentro la macchina gli devo fare una “fetente di paliata” …

Uomo  …incomp.. io sto sopra…

Gabriele          E poi dopo glielo devo dire anche…gli devo dire non ti  permettere più di andare girando che sto io….sto io… perché ti sparo in testa senza stress….. 

Uomo  Arriviamo un attimo da loro…

Gabriele          Guarda a me ci sta quello Dionigi ha detto …quando mai….ha detto facciamoci una “paliata” io gli ho detto noi direttamente ce lo prendiamo… lo portiamo in mezzo terra e lo “taccheriamo”… subito senza stress…..   

Uomo  Ci sta quel costruttore….

Gabriele          Perché se lo prendo e gli facciamo una “paliata” e ci va a fare qualche denuncia questo scemo dopo… dobbiamo passare anche qualche altro guaio…. 

Uomo Tu hai visto dove sta …incomp…

Breve tratto totalmente incomprensibile …  omissis  ore 10.21.11

Gabriele          Ma per il materiale o….

Uomo  …incomp…

Gabriele          Ma quello ancora non è pronto…perché?

Uomo  …incomp…

Gabriele          Eh ma questo se deve fare i recuperi…possiamo andare anche un attimo là e ci può dare anche le carte dei recuperi e ce la vediamo noi il problema non ci sta voglio dire….

Breve tratto totalmente incomprensibile … omissis  ore 10.21.44

Gabriele          Però dico se …incomp…

Uomo  …incomp… quando è la fine …incomp…

Gabriele          …dove questo cristiano ..incomp.. il materiale no… lui quanto caccia 

Uomo  Senti eeee…. Non lo so….preciso….

Gabriele          Eh dico più o meno?

Uomo  Una volta 4000…. Incomp…

Gabriele          Eh allora se questo cristiano …incomp… 

Uomo  …incomp…

Gabriele          Allora stammi a sentire….

Uomo  …incomp….

Gabriele          Va beh! L’edilizia ora sta anche un poco  ferma…..allora se questo cristiano per esempio ora sta a problemi, no,  se sta a problemi….allora ci si può andare anche vicino…nel senso che voglio dire visto che ci hai dato sempre 4….4 …e 4… …incomp… ora ad esempio non me ne puoi dare 4…. Me ne puoi dare 3… 3 e mezzo….. ecco qua…ma uno ci….ma non ci posso parlare un poco con questo?  

Uomo  ..incomp..a problemi ..incomp…

Gabriele          No ma era giusto per….perché  una cosa… allora uno giustamente come te comunque stanno stretti tutti quanti allora invece  di …incomp….

Uomo  Ma in questa settimana?

Gabriele          No in questa settimana ma per lunedì massimo…

Uomo  ….incomp…

Gabriele          Perché eee…. Ci andiamo insieme io poi glielo dico…gli dico senti …incomp… se invece di 4 ne sono 3 non fa niente …non è fatto che uno dice ti mette la corda in gola…incomp… la gente ci dipinge di brutto ma certamente siamo esseri umani anche noi non è che fossimo…fossimo… animali che trattiamo la gente a tipo animali….perchè uno le cose le capisce…specialmente la persona che ….

Uomo  ….che te li ha sempre dati…

Gabriele          …specialmente la persona che te li ha sempre dati, la persona che li ha sempre cacciati….e poi allo stesso tempo…allo stesso tempo… la persona … incomp…

Breve tratto totalmente incomprensibile … omissis  Ore 10.24.26

Uomo  E’ ragazzo ha 38 …39 anni …incomp… e qualcosa si può prendere …incomp… questo che porta i pezzi …incomp…

Gabriele          Ma questo lavora a Casale…aaaa Caserta?

Uomo  A Caserta a Corso Trieste…per di là…Palmesano quello che…

Gabriele          Ah… questo era…

Uomo  …incomp…

Gabriele          Ha i camion verdi….

Uomo  No…

Gabriele          Lui si chiama….aspetta…

Uomo  Salvatore…Salvatore…vicino al camion ha anche le scritte…. 

Gabriele          Eh…ho capito chi è … questo ora stava facendo anche dei lavori a Via Roma a Caserta… 

Uomo  A Via Roma…

Gabriele          Eh…eee….

Uomo  Palmesano tutti i lavori che ha fatto …incomp….

Gabriele          Palmesano quello che sta anche a San Nicola? 

Uomo  Non lo so …incomp…

Gabriele          Eppure a Bellona ha fatto una ristrutturazione di un palazzo antico…

Uomo  ..incomp…

Gabriele          Eh…lavorano bene…il fatto di questo lavorano bello…incomp… eh…sono precisi…

Uomo  Però…io però non ho capito…incomp…

Gabriele          Secondo me ho capito….sai questo chi è? Mi sembra che si chiama Davide questo ragazzo…

Uomo  No… ..il contro nome… incomp…

Breve tratto totalmente incomprensibile …omissis ore 10.26.40

Gabriele          Senti facciamoci un’altra passata da ..incomp…

Uomo  ..incomp…

Gabriele          Se ci sta bene e se non ci sta ce ne … ce ne andiamo….      

Gabriele sale in macchina per dirigersi nuovamente presso l’ufficio di IORIO Antonio in Bellona alla Via XX Settembre ….omissis 

Le operazioni di intercettazione ambientale a bordo del veicolo monitorato di Cioffi Gabriele consentono la ricostruzione delle sue attività anche del lunedì 23.12.2013; in particolare:

– alle ore 9,42, a bordo del veicolo monitorato giunge in Bellona (conv. non trascritte n. 5645 e 5646)  e alle successive ore 10,12 in Vitulazio, loc. Tutuni (conv. non trascritta n. 5648) incontra  la sua “guida” con la quale dialoga all’esterno del veicolo. Tuttavia alle successive ore  10,20 allorquando risale a bordo del veicolo e riprende la marcia, commenta da solo:  “Sono venuto a perdere altro tempo” e poi sbuffa.

– alle successive ore 11,44 giunge in Casal di Principe alla Via Strauss, dinanzi all’abitazione di Cerci Gaetano (conv. non trascritta n. 5659) e alle successive ore 12, 58 Cioffi Gabriele e Cerci Gaetano, a bordo del veicolo monitorato, giungono in Castel Volturno.

fonte:http://www.casertace.net

Archivi