I 20 ARRESTI. Scialdone rivela: “In un incontro a MADDALONI Impresud, Dhi ed Ecocar si spartirono il territorio della provincia di CASERTA.

I 20 ARRESTI. Scialdone rivela: “In un incontro a MADDALONI Impresud, Dhi ed Ecocar si spartirono il territorio della provincia di CASERTA. C’era anche Enzo Ferraro. Ecco la truffa sulla frazione organica”

Assieme ad Alberto Di Nardi, ha effettuato importanti dichiarazioni

CASERTA – Le dichiarazioni alla base dell’ordinanza che ha portato ai 20 arresti eseguiti questa mattina, sono quelle di Antonio Scialdone e Alberto di Nardi, due dei maggiori “esperti” del settore dei rifiuti.

In un interrogatorio del 25 novembre 2015 Antonio Scialdone spiega: “Si è tenuto presso una delle sedi di rappresentanza della Impresud a Maddaloni, un incontro tra i vertici delle  società più forti nel settore, ovvero Impresud, Dhi e Ecocar. Io stesso ho partecipato a questo incontro, quale consulente della Dhi e ricordo che tale incontro fu patrocinato politicamente dall’allora vice sindaco del comune di Caserta Enzo Ferraro, che tra l’altro era anche dipendente della Ecocar. In tale incontro fu raggiunto  un vero e proprio accordo di cartello avente ad oggetto la spartizione del territorio della provincia di Caserta, relativamente alle procedure di aggiudicazione degli appalti relativi ai rifiuti.”

Scialdone si sofferma a lungo sul business delle frazioni organiche: “E’ la fase che consente i maggiori margini di guadagno – interrogato nel marzo 2016 – Le imprese che gestiscono la raccolta elaborano un sistema di falsificazione della effettiva quantità dii rifiuti conferiti. Tale sistema consiste nel far risultare che le tonnellate di umido nelle piattaforme siano mascoscopicamente superiori rispetto a quelle realmente conferite. Attraverso il meccanismo della falsificazione delle pesate, le società che gestiscono le piattaforme guadagnano sulla differenza di tonnellate. Pensate che ogni tonnellata conferita costa al Comune mediamente 130 euro e che ogni giorno vengono smaltite circa 1220 tonnellate in tutta la provincia di Caserta.

PUBBLICATO IL: 13 settembre 2016 ALLE ORE 21:18 

fonte:www.casertace.net

Archivi