Grazie Salvatore.

Queste sono persone serie  e   che      meritano il sostegno generale.Un uomo ,un imprenditore,che ha avuto il coraggio di denunciare una delle più potenti ndrine non solo dell’Italia ma del mondo,che ha subito minacce,tranelli ( gli hanno messo anche un’arma sotto il sedile dell’autovettura ed hanno avvertito la Polizia per farlo arrestare,cosa che é subito avvenuta.Fortunatamente il giudice si é subito accorto del tranello che gli aveva teso la ‘ndrangheta e l’ha subito assolto) di ogni natura,ridotto alla miseria per le lungaggini di una burocrazia infernale ( se avessimo un Governo più efficiente e sensibile la Prefettura di Vibo Valentia sarebbe stata chiamata da tempo a rendere ragione di tutto quello che non é stato fatto finora per questo galantuomo).E’ stato l’unico Testimone di Giustizia d’Italia a percorrere nella tempesta e con la neve 400 chilometri per venire al Convegno della Caponnetto a Napoli.Oggi si sente quasi in colpa per non aver potuto,per mancanza di soldi,venire a manifestare a Roma e ha mostrato una dignità eccezionale e rara  nel non aver fatto nemmeno un cenno a chicchessia per essere aiutato a racimolare i soldi  per il viaggio dalla Calabria.Di fronte ad un uomo del genere noi ci siamo sentiti piccoli piccoli allorquando ci siamo visti consegnare al Convegno a Napoli una targa meravigliosa di stima e di apprezzamento per quello che fa la Caponnetto e con tutto il cuore abbiamo deciso di girarla a Salvatore che riteniamo più meritevole di noi stessi. Quest’uomo a distanza di anni,ridotto da uno stato  di ricchezza alla miseria,ancora non ha ricevuto un euro dallo Stato ed oggi é costretto a chiedere quasi scusa per non aver potuto  partecipare a Roma alla manifestazione dei Testimoni di Giustizia perché non aveva un euro per pagare il biglietto  del treno. Renzi,Alfano e Bubbico dovrebbero prima di tutto chiedere conto al Prefetto di Vibo Valentia per non aver fatto niente per questo Testimone di Giustizia e,poi,chiedergli  scusa  pubblicamente.

La prossima settimana l’Associazione Caponnetto interverrà ufficialmente sul Capo dello Stato per far sì che si renda giustizia a questo uomo eccezionale.

Visualizza anteprima allegato IMG-20150207-WA0008.jpg

Archivi