Gravissimo, Renzi accontentato , ma la musica non cambia.

Il Ministro Lupi continua nel suo costante silenzio!

Viadotto Scorciavacca. Tagliata la prima testa ANAS, ma al posto suo un  condannato

Renzi accontentato, Ciucci di nascosto taglia la testa ad uno dei suoi.
Ma è un pesce piccolo, piccolissimo.
Non era colpa dell’impresa?
E chi mette al posto suo? Un pregiudicato…

Il presidente e amministratore delegato dell’ANAS Pietro Ciucci zitto
zitto ha rimosso con una zampata silenziosa, giovedì 15 gennaio mattina,
un funzionario dell’ANAS di Palermo che aveva l’incarico Responsabile
“nuove costruzioni” a Palermo, con incarico di RUP sui lavori
interessati dal clamoroso cedimento della rampa di accesso al viadotto
Scorciavacche in Sicilia. Un dipendente che si occupava dell’alta
sorveglianza sul General Contractor (prima testa a saltare in Anas dopo
la rimozione del direttore dei lavori dell’ATI Cmc-Tecnis nominato e
rimosso dall’impresa stessa) sul quale Ciucci ha scaricato la
responsabilità di tutta la faccenda. Si chiama Claudio Bucci, mandato a
fare lo stesso lavoro in un ufficio ANAS de L’Acquila.

Bucci, ingegnere senza alcuna esperienza di “Nuove costruzioni” (era
sino al 2014 all’Audit Interno Anas e si occupava di verifiche interne
su asfalti e materiali) è stato messo proprio da Ciucci a Palermo a capo
dei lavori sulla SS121. Un pesce piccolo rispetto alle enormi
responsabilità del direttore regionale Sicilia Salvatore Tonti o il
condirettore generale tecnico di ANAS spa Alfredo Bajo (oltre300 mila
euro all’anno a testa, ma che insieme a Ciucci scaricano sui loro
collaboratori le colpe della loro gestione).

E chi mette Ciucci al posto di Bucci a Palermo?
Un  condannato!
Ovvero l’ing. Sergio Lagrotteria  ex Capo dell’AIPO di Rovigo condannato
a 3 anni e 3 mesi di reclusione per  intascato mazzette mensili di 3500
€ e poi, ovviamente, assunto in ANAS e promosso dirigente nel 2013.
(veda allegato)

Quindi Ciucci caccia via l’uomo che ha mandato a Palermo nel 2014 per
mettere un condannato.

Archivi