.Governo:ministro interni , vice ministro e commissione centrale ex art 10 meriterebbero tutti di essere mandati a casa.Giocare sulla pelle dei Testimoni di Giustizia,di coloro,cioé,che hanno messo a repentaglio la propria vita denunciando i mafiosi e schierandosi dalla parte della Giustizia e sono,pertanto,oggi quasi tutti ridotti alla miseria,é un atto odioso .Ci denuncino pure e ci portino in Tribunale così dimostreremo davanti a tutto il Paese come essi stanno facendo oggettivamente il gioco delle mafie

L’inerzia degli apparati istituzionali  incaricati della cura  dei problemi dei Testimoni di Giustizia  ha raggiunto livelli insopportabili.
Una Commissione Centrale che non delibera e che punisce chi chiede i propri diritti,un Vice Ministro  dalle facili  promesse ma sempre più sordo alle esigenze dei Testimoni  ,un Servizio Centrale di protezione che costa milioni di euro ma che non può operare poiché braccio della Commissione Centrale.
Tante vite, tante famiglie che attendono risposte,gente che vorrebbe iniziare a vivere ma che viene ignorata .Qualche Testimone ci ha riferito che  sarebbe stato minacciato di arresto se dovesse osare di  manifestare   in Piazza del Viminale.
L’opinione pubblica deve sapere che lo spot del Governo”denuncia e non sarai solo” è una menzogna.
Questo Vice Ministro ,nonché Presidente della Commissione ,deve dimettersi per  manifesta incapacità..
Il nostro appello a tutti i testimoni di Giustizia :UNITEVI e non fate il gioco di queste persone  che per anni hanno solo prodotto sofferenza e dolore a chi ha denunciato le mafie.

                                                                                                                                                               Associazione Caponnetto

Archivi