Gassificatore di Malagrotta – Parole e fatti

Gassificatore di Malagrotta

Parole e fatti

( A  cura  dell´ Ing.  Piergiorgio  Rosso  e  del  Comitato  Malagrotta )

 

Per giustificare la costruzione di un gassificatore di CDR a Malagrotta sono state spese molte parole da parte dei proponenti, di alcuni politici e di qualche associazione. Questa guida confronta parole e fatti, come risultano dagli unici documenti ufficiali pubblicamente disponibili.

 

Dichiarazioni

Fatti

Il gassificatore di Malagrotta si basa su una tecnologia industriale della società svizzera Thermoselect “ampiamente sperimentata” [1]

L´unico gassificatore in Europa costruito dalla Thermoselect a Karlsruhe è stato chiuso nel Novembre 2004 dopo aver accumulato una perdita di 500 milioni di dollari.[2]

I problemi operativi dell´impianto hanno indotto i giornali tedeschi a soprannominarlo “Thermodefect”

Anche sul sito del Ministero dell´Ambiente questa tecnologia si definisce “ancora in fase di sperimentazione”.[3]

COLARI ha fatto miglioramenti alla tecnologia dell´impianto, che non è più Thermoselect[4]

Lo stesso ufficio regionale Valutazione di Impatto Ambientale, su richiesta della RRRL afferma che “non risultano atti o provvedimenti successivi inerenti variazioni in corso d´opera nella tecnologia impiegata nell´impianto” rispetto all´ordinanza n.16 del 25/03/2005.[5]

Il gassificatore può considerarsi una tecnologia pulita e sicura a differenza di altri impianti industriali[6]

I problemi operativi esibiti dal gassificatore di Karlsruhe includono una perdita di gas tossico, un´esplosione, rotture del refrattario della camera di combustione e perdite di acque contaminate[7]

La gassificazione è una tecnologia economicamente competitiva con altri metodi di smaltimento dei rifiuti solidi.

Un rapporto della Contea di Los Angeles[8], che promuove la gassificazione dei rifiuti, quantifica in 186$ (143€)/tonnellata la tariffa di conferimento necessaria per l´equilibrio economico dell´impianto. Per quello di Malagrotta ci penserà il finanziamento statale “CIP 6” destinato alle tecnologie “rinnovabili” o aumenterà la TARI? Nel 2006 la tariffa di accesso alla discarica di Malagrotta è stata di 81,79€/tonnellata

La gassificazione di CDR distrugge completamente diossine e furani

Il sito internet della Thermoselect elenca le emissioni dai gassificatori incluso diossine e furani[9]

La diossina complessivamente emessa dal gassificatore di Malagrotta sarà pari ad almeno 313 mg/anno[10]

Ogni sostanza tossica contenuta nei rifiuti è completamente distrutta nel gassificatore

Il rilascio di sostanze tossiche ha comportato la chiusura temporanea del gassificatore di Karlsruhe[11]

Il gassificatore di Karlsruhe ha superato le emissioni ammissibili diacido cloridricopolveriossidi di azoto e carbone organico totale.[12]


 

Dichiarazioni

Fatti

Il gassificatorepermetterà di chiudere la discarica di Malagrotta[13]

Il gassificatore di Karlsruhe è riuscito a smaltire solo 1/5 dei rifiuti contrattualmente dovuti, forzando le città che avevano stipulato il contratto, a smaltire altrove i loro rifiuti.[14]

Il gassificatore di Malagrotta, se tutto andasse bene, smaltirebbe 500 tonn/giorno di CDR (plastica e carta)[15] a fronte di una produzione di rifiuti della città di Roma pari a 4500 tonn/giorno.

Il gassificatore di Malagrotta produrrà circa 40 tonn/giorno[16] di granulati metallico e minerale il cui utilizzo a tutt´oggi non è definito né da parte della COLARI (che parla di deposito temporaneo) né pare autorizzato dalle autorità competenti. Forse queste scorie saranno smaltite nell´area “Testa di Cane” (allargamento di Malagrotta in base all´Ordinanza 14)?

L´impianto è a circuito chiuso e non scaricherà acque inquinate

Il gassificatore di Karlsruhe ha scaricato circa 120.000 metri cubi di acque nel fiume Reno in un anno[17].

Il gassificatore di Malagrotta necessita per funzionare di 1000 metri cubi di acqua al giorno. Dopo il suo trattamento e recupero restano da reintegrare40 metri cubi/giorno di acqua e da smaltire circa 30 tonn/giorno fra fanghi, zolfo e sale industriale classificati come rifiuti speciali (contengono diossine e metalli pesanti) da smaltire in discariche speciali[18]. Quali? Si prevede anche per queste scorie lo smaltimento a “Testa di Cane”?

Il gassificatoreprodurrà energia elettrica[19]

Il gassificatore di Karlsruhe ha consumato 17 milioni di metri cubi di metano in un anno per gassificare i rifiuti ma non ha introdotto nessun kw nella rete nazionale in quell´anno [20].

Il gassificatore di Malagrotta consumerà 11,5 milioni di metri cubi di metano in un anno e, se tutto va bene, l´efficienza elettrica sarà del 21% contro il 40-45% degli impianti più moderni attualmente in costruzione in molte parti d´Italia[21].

 


[1] Progetto di Intervento per la produzione di energia elettrica dal CDR prodotto negli impianti di Malagrotta 1 e 2 mediante una centrale di gassificazione. Regione Lazio Dip.to Ambiente e Protezione Civile

[2] Süddeutsche Zeitung [Munich, Germany], “The End for Thermoselect [Aus für Thermoselect],” 5 Mar. 2004; Frankfurter Allgemeine Zeitung [Frankfurt, Germany], “No Future for Thermoselect [Keine Zukunft für Thermoselect],” 3 Mar. 2004.

[3] Si veda il sito del Ministero dell´Ambiente alla pag. http://www2.minambiente.it/Sito/settori_azione/iar/FontiRinnovabili/tecnologie/tecnici/biomasse.asp

[4] Dichiarazione del rappresentante COLARI alla seduta del 16 ottobre 2006 al tavolo di concertazione regionale “Innovazione tecnologica e Ricerca”

[5] Comunicazione scritta ufficio V.I.A. Prot. 213212/25/04 del 01/12/2006 in risposta accesso agli atti del WWF Lazio

[6] Associazione Le Città di Roma – e-mail del 28-02-2006

[7] Bernhard Baldas, “Magic Gone from Miracle Garbage Weapon [Entzauberte Müllwunderwaffe],” Die Tageszeitung [Germany] 28 Aug. 2001.

[8] URS, Conversion Technology Evaluation Report for the County of Los Angeles, August 18, 2005, 2-36

[9] Thermoselect, The Environment, <http://www.thermoselect.com/index.cfm?fuseaction=Umwelt&m=2> (Viewed 2 Aug. 2005).

[10] Progetto di Intervento per la produzione di energia elettrica dal CDR prodotto negli impianti di Malagrotta 1 e 2 mediante una

   centrale di gassificazione. Regione Lazio Dip.to Ambiente e Protezione Civile

[11] Bernhard Baldas, “Magic Gone from Miracle Garbage Weapon [Entzauberte Müllwunderwaffe],” Die Tageszeitung [Germany] 28 Aug. 2001.

[12] Trade Control Office Karlsruhe, Thermoselect emissions data, 2002; Stuttgarter Zeitung, “Lawsuit Against Thermoselect [Anzeige gegen Thermoselect],” 5 July 2000; District Administration of Karlsruhe (Regierungspräsidium Karlsruhe), press release, 5 Nov. 1999.

[13] Associazione Le Città di Roma – Documento “Dicembre 2007: chiuderà la discarica di Malagrotta. Decidere adesso per evitarel’emergenza rifiuti

[14] Bernhard Baldas, “Closure Threatens the Karlsruhe Garbage Miracle [Dem Karlsruher Müllwunder droht das Aus.],” Die Tageszeitung [Germany] 28 Oct. 2003.

[15] Progetto di Intervento per la produzione di energia elettrica dal CDR prodotto negli impianti di Malagrotta 1 e 2 mediante una centrale di gassificazione. Regione Lazio Dip.to Ambiente e Protezione Civile

[16] Progetto di Intervento per la produzione di energia elettrica dal CDR prodotto negli impianti di Malagrotta 1 e 2 mediante una centrale di gassificazione.

[17] Wolfgang Heininger, “Skepticism from Hanau Opponents Proves True: Karlsruhe Thermoselect Garbage Oven on the Verge of Closing Completely [Die Skepsis der Hanauer Gegner bestätigt sich. Karlsruher Thermoselect-Müllofen droht endgültiges Aus],”Frankfurter Rundshau 29 July 2003.

[18] Progetto di Intervento per la produzione di energia elettrica dal CDR prodotto negli impianti di Malagrotta 1 e 2 mediante una centrale di gassificazione. Regione Lazio Dip.to Ambiente e Protezione Civile Interstate Waste Technologies, Benefits, <http://www.interstatewastetechnologies.com/benefits.htm> (Viewed 3 July 2006).

[19] Progetto di Intervento per la produzione di energia elettrica dal CDR prodotto negli impianti di Malagrotta 1 e 2 mediante una centrale di gassificazione. Regione Lazio Dip.to Ambiente e Protezione Civile

[20] Fränkische Landeszeitung, “Natural Gas Use Should Be Halved This Year [Erdgas-Verbrauch soll dieses Jahr halbiert werden],” 29 Jan. 2003.

[21] Progetto di Intervento per la produzione di energia elettrica dal CDR prodotto negli impianti di Malagrotta 1 e 2 mediante una centrale di gassificazione. Regione Lazio Dip.to Ambiente e Protezione Civile

Archivi