Formia dopo le elezioni amministrative che hanno segnato la vittoria del PD rispetto al centrodestra. Ora il nuovo Sindaco costituisca al più preso l’OSSERVATORIO COMUNALE SULLA CRIMINALITA’ così come propone l’Associazione Caponnetto. Siamo pronti all’incontro per esplicitare meglio i nostri punti di vista e le nostre richieste.

Stiamo cercando di comprendere quali possano essere state le dinamiche che hanno portato alla svolta politico-amministrativa a Formia e, ciò, non perché ci interessino queste in quanto ad un’associazione antimafia seria non debbono interessare le vicende dei partiti politici, ma per “capire” bene se dietro i risultati elettorali si nascondano o meno disegni di qualcuno, singolo o gruppo che esso sia, più o meno puliti.
Questo non per sfiducia nei confronti di Sandro Bartolomeo – il nuovo Sindaco del PD – che conosciamo da una vita e sappiamo essere persona intelligente ed impegnata a combattere contro le mafie che devastano il nostro territorio, ma, al contrario, per far sì che il cammino di questa nuova amministrazione non subisca eventualmente il benché minimo condizionamento da parte di soggetti o gruppi sospetti, massonici o mafiosi, presenti alla grande sull’intero territorio pontino e, soprattutto, del sudpontino.
Noi su Formia e sul sud pontino abbiamo fatto, grazie al sacrificio di taluni amici, un lavoro eccezionale e lungo di indagine e possiamo dire con fierezza che sappiamo vita, morte e miracoli di moltissimi soggetti.
Ciò ci induce ad essere estremamente attenti ed anche preoccupati.
La nostra non è l’associazione della retorica e del bla bla e la nostra identità ci costringe molte volte ad essere estremamente guardinghi e ad invitare le istituzioni che riteniamo non inquinate e corrotte a fare altrettanto e ad alzare le barricate
laddove in particolare ci sono situazioni sensibili e pericolose di
infiltrazioni mafiose e speculative.
Formia e il sud pontino, Gaeta in particolare, hanno in cantiere
sia sul piano urbanistico che su quello della portualità imponenti
opere pubbliche e private ed è quindi presumibile che tutti i
clan, molti dei quali già presenti nella zona, si precipitino su quel
territorio.
Molte presenze sospette sono state già individuate ed altre
probabilmente stanno per insediarsi.
Ecco perché ci rivolgiamo al neo Sindaco per chiedergli di dar vita
al più presto a quell’OSSERVATORIO COMUNALE SULLA
CRIMINALITA’ composto così come l’abbiamo proposto noi
dell’Associazione Caponnetto ed il cui schema potrà trovarlo sia
sul nostro sito che sulla pagina FacebooK ufficiali.
Siamo certi che egli non ci deluderà così come ha già fatto il suo
collega di Gaeta, che, però, è del PDL e non del PD come Sandro
Bartolomeo!
Siamo pronti, ove egli lo ritenesse, ad incontrarlo per esplicitargli
meglio i nostri punti di vista e le nostre richieste.

Archivi