Fondi. “va tutto bene?”. Una riflessione che tutti i cittadini dovrebbero fare

Cari cittadini di Fondi,

leggo sul giornale Il Messaggero di oggi 02/01/10, delle frasi allarmanti, se dovessero essere vere (si presume sempre l’innocenza)  mi domando:

sono frasi vecchie allarmanti già sentite pochi mesi addietro, che ora non si dovrebbero più sentire (a Fondi va Tutto bene, così è stato detto) ma che ora ritornano nella Loro drammaticità:

“… ogni tentativo di rinnovare la politica fondana è stato avversato da “un capo tavolo che decideva tutto e per tutti consapevole che la città fosse un suo feudo da gestire e amministrare a suo piacimento”. Insomma, nel centrodestra si lamenta la impossibilità di “una riflessione seria e attenta” sul grave momento che attraversa la città che stava per essere sciolta per infiltrazioni mafiose. Al dialogo “si è preferito – si legge nel documento – utilizzare l’arroganza e modo pochi democratici”. Ma, l’accusa allo strapotere del senatore Fazzone è ancora più dura ed esplicita quando si constata che “nel terzo millennio ci sono ancora persone che credono di poter gestire una città con metodi feudatari e dispotici creando la dipendenza di ogni libero cittadino nei confronti di un capo”. Espressioni gravissime queste che andrebbero chiarite per il bene di una città allo sbando certificato dall’indagine della Commissione d’accesso e conclusasi con la richiesta di scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose al consiglio dei ministri… ”

Fontehttp://sfoglia.ilmessaggero.it/sfoglia.php?data=20100102&dorso=LATINA&ediz=05_LATINA&ps=0&vis=G&tt=L&pag=39

Possono i cittadini che non sono politici, ricevere dai politici una spiegazione sulla vera situazione di Fondi ?

Invito tutti i cittadini a porre ai politici questa prima domanda per poter esercitare un voto libero e cosciente.

francesco fusco

Archivi