Fondi: una domanda al comandante generale della Guardia di Finanza ed al Viceministro Visco.

FONDI: LA VICENDA DEL SEQUESTRO DELL´HOLIDAY!

UNA DOMANDA AL COMANDANTE GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA

ED AL V. MINISTRO VISCO

 

 

 

 

E´ vero quanto ha scritto “La Provincia” del 12 marzo 2008 a proposito del Campeggio Holiday di Fondi che sarebbe stato attenzionato dalla locale Guardia di Finanza fino al 2006 e, dopo, non più?

 

Che è successo dopo il 2006 e fino al giorno del sequestro da parte del NIPAF? Lo domandiamo al Comandante Generale della Guardia di Finanza ed al V. Ministro Visco, dai quali gradiremmo una risposta.

 

Ma vediamo cosa ha scritto al riguardo il quotidiano:

 

“… Sono, in ogni caso, giorni piuttosto turbolenti a Fondi e prova ne è il blitz che ha portato al recente sequestro del campeggio Holiday. Anche in questo specifico caso, la Commissione d´Accesso sta prendendo in esame diversi incartamenti che non convincerebbero. Il campeggio, infatti, seppur costituisce un luogo storico della città di Fondi, nel corso degli anni è divenuto un vero e proprio residence superando, come la recente ordinanza di sequestro della Procura dimostra, e contro cui è già stata depositata richiesta di dissequestro, un esempio di presunto abusivismo diffuso.

 

SULL´HOLIDAY POSERO LE LORO ATTENZIONI, IN TEMPI NON SOSPETTI, ANCHE I MILITARI DELLA GUARDIA DI FINANZA, MA DAL 2006 L´ATTENZIONE SCEMO´, TORNANDO IN PRIMO PIANO SOLO NEI GIORNI SCORSI CON IL SEQUESTRO PORTATO A TERMINE DAL NIPAF “

 

Perché “dal 2006 l´attenzione scemo´”?

 

E´ quanto gradiremmo sapere dal Comandante Generale della Guardia di Finanza e dal V. Ministro Visco.

 

Non è nostro costume azzardare giudizi, che, peraltro, potrebbero essere smentiti dall´esito delle indagini in corso.

 

Ma una domanda è doverosa:

 

sulla vicenda in questione stava indagando anche il Capitano Fedele Conti, già comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Fondi, suicidatosi per motivi ancora da accertare?

Archivi