Fondi: luogo di investimento e non di guerra

FONDI, LUOGO DI INVESTIMENTO E NON DI GUERRA. L’avvocato Fusco ripropone un problema sul quale noi ci stiamo battendo da anni, come al solito inascoltati da tutti. E’ inutile parlare di lotta alle mafie se poi non si adoperano gli strumenti per combatterle seriamente. A Fondi, come nel resto della provincia di Latina, non si fanno, fatta qualche eccezione, le indagini come si dovrebbe. C’è un problema di “qualità” investigativa. Le mafie si combattono cone le “INDAGINI PATRIMONIALI E FINANZIARIE “”, sui loro patrimoni sporchi, macchiati di sangue, sulla loro origine, sulla loro tracciabilità.. Cosa che non si fa da parte degli apparati investigativi e giudiziari locali. E’ questo il cuore di tutti i problemi. Nessuno finora, nemmeno dall’opposizione, ha saputo o voluto affrontarlo come si devrebbe. Eppure la morte misteriosa e dolorosa del Capitano Fedele Conti, ex Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Fondi, avrebbe dovuto costituire l’occasione per iniziare una profonda riflessione sull’inefficacia dell’azione investigativa locale che ha consentito un inquinamento mafioso che si andato radicando negli anni nel tessuto economico, sociale e politico.

Il “caso Fondi” è l’emblema di uno stato che si è arreso alle mafie.

Noi ci domandiamo, a questo punto, qual’è il ruolo svolto dalle forze dell’ordine locali se ogni volta che si deve fare un’operazione contro le mafie debbono sempre intervenire le DIA, i GICO, i ROS di Napoli, Reggio Calabria, Roma ecc.

Perché, avvocato Fusco, non cominciamo ad aprire un dibattito sul ” perché”, di fronte alla chiusura continua e riapertura sotto altre gestioni, di varie attività, la Guardia di Finanza soprattutto ma anche le altre forze dell’ordine non vanno a vedere di cosa si tratta? Tutto va bene, signora marchesa!

Associazione Caponnetto

girando per Fondi, non manca una strada dove si vede  esposto l’avviso di “vende” e/o “affitta”  ma ciò che colpisce adesso è lagigantografie  degli avvisi, prima erano rispettose ora sono delle gigantografie… e questo esprime lo stato d’animo, il cuore della situazione drammatica di Fondi …

girando per Fondi si notano attività commerciali che con ritmo frenetico chiudono per poi riaprire con nuova gestione e/o che si spostano in altra strada cambiando solo la ragione sociale…  questa economia poco sana probabilmente non porta la crescita della città e anche questo esprime il cuore della situazione drammatica di Fondi…

spesso gli “invisibili” danno un vantaggio competitivo alle “imprese peggiori”, Loro infatti  hanno liquidità e comunque un facile accesso al denaro, non hanno bisogno di rivolgersi al credito bancario, hanno la Loro forza e quella che deriva dal loro legame privilegiato con la politica…

tutto questo fa sì che tali imprese prevalgano rispetto a quelle che competono con mezzi sani, che  dunque sono destinate a rimanere indietro …

è evidente che la presenza degli “invisibili” in un mercato capitalistico attua la selezione dei peggiori per poter dominare sul territorio…

per il momento c’è la “Loro PAX” per proteggere e realizzare investimenti e il controllo del territorio…

Fondi lì 23/10/2011

Avv. Francesco Fusco


Archivi