Fondi: intervenga la Procura deella Repubblica di Latina

Procura della Repubblica di Latina

Via Ezio

04100 Latina

In data 16 giugno 2010, in qualità di consigliere comunale di Fondi ho presentato in consiglio comunale una interrogazione – che si allega in copia, per chiedere:

–          se le opere fisse e precarie esistenti sul tratto della duna di Fondi compresa tra la sponda nord del canale S. Anastasia, la pizzeria la Pineta, la duna fino a via Salto I, siano state realizzate con regolari concessioni;

–          se siano state realizzate con regolari concessioni le opere fisse e precarie nel tratto della duna compreso dal Hotel Ristorante Martino fino al distributore ESSO lato Terracina;

–          se siano state realizzate regolarmente le opere fisse e precarie in via Falascosa nella zona immediatamente dopo il campo di volo lato Sperlonga;

–          se qualcuna delle opere realizzate sia già stata oggetto di verifica da parte della Polizia Municipale e se da tale verifica siano cambiate le volumetrie costruite.

Gli interrogati – Sindaco Salvatore De Meo, assessore al turismo Beniamino Maschietto, assessore all’urbanistica Piergiorgio Conti, ad oggi non hanno ancora risposto.

Nel frattempo il Dirigente all’Urbanistica Ing. Gianfranco Mariorenzi mi ha chiesto di elencargli dettagliatamente le particelle catastali a cui l’interrogazione si riferiva, cosa che ho fatto in data 21 giugno 2010.

In data 3 settembre 2010 il segretario comunale Dott. Francesco Loricchio mi ha inviato una nota dell’Ing. Mariorenzi con la quale si elencano alcune visure catastali e relative ricerche di autorizzazioni legate alle particelle da me evidenziate.

Considerata la curiosa richiesta di elenco delle particelle, nonostante fosse chiara la zona a cui la mia interrogazione si riferisse, la nota dell’Ing. Mariorenzi – che si allega in copia, oltre a non essere assolutamente chiara nella esposizione del lavoro svolto, lascia dubitare sulla reale volontà di affrontare la questione sollevata dal sottoscritto.

Nessuno, compreso gli interrogati suddetti ha finora intrapreso alcuna iniziativa volta alla verifica effettiva delle opere realizzate su quel tratto di duna del comune di Fondi. Ci si è limitati soltanto a verificare se negli archivi comunali ci sono autorizzazioni rilasciate su quelle particelle.

Non potendo io fare assolutamente interventi investigativi ne’ sugli eventuali abusi di ufficio ne’ tantomeno su eventuali abusi edilizi, Vi prego di intervenire per verificare se sussistano entrambe le mancanze.

All’uopo rilevo, stando a notizie carpite nei corridoi dei tecnici comunali, che nei primi anni 90 alcune di quelle particelle sarebbero state poste sotto sequestro e addirittura acquisite al patrimonio del Comune di Fondi per abuso edilizio e lottizzazione abusiva intestata a Polisportiva Aquila Prima s.r.l. C.F. 81030750590.

In seguito, su molte di quelle particelle il Comune avrebbe rilasciato autorizzazioni per costruire muri di recinzione ed altro.

L’interrogazione citata riguarda anche il tratto di duna dove insistono strutture ricettive oltre che abitazioni residenziali che, indisturbate dalle precedenti amministrazioni e forze dell’ordine locali ,hanno realizzato sulla duna opere che andrebbero verificate per la loro legittimità.

A disposizione per ogni eventuale chiarimento, Vi ringrazio per il lavoro svolto e colgo e resto in attesa di positivi riscontri.

Fondi, 9 settembre 2010                  Vincenzo Trani

Consigliere Comunale

Al Sindaco

Dott. Salvatore De Meo

All’Assessore al Demanio

Dott. Beniamino Maschietto

All’Assessore all’Urbanistica

Dott. Piergiorgio Conti

Comune di Fondi

Oggetto:      Interrogazione urgente sulle opere esistenti su un tratto della duna di Fondi.

Il sottoscritto Consigliere comunale Vincenzo Rocco Trani, capogruppo della lista civica LIDO DI FONDI,

INTERROGA

il Sindaco e l’Assessore al turismo e al demanio e l’Assessore all’Urbanistica per conoscere:

–          se le opere fisse e precarie esistenti sul tratto della duna di Fondi compresa tra la sponda nord del canale S. Anastasia, la pizzeria la Pineta, la duna fino a via Salto I, siano state realizzate con regolari concessioni;

–          se siano state realizzate con regolari concessioni le opere fisse e precarie nel tratto della duna compreso dal Hotel Ristorante Martino fino al distributore ESSO lato Terracina;

–          se siano state realizzate regolarmente le opere fisse e precarie in via Falascosa nella zona immediatamente dopo il campo di volo lato Sperlonga;

–          se qualcuna delle opere realizzate sia già stata oggetto di verifica da parte della Polizia Municipale e se da tale verifica siano cambiate le volumetrie costruite.

Negli ultimi recentissimi anni il tratto di duna in questione risulta essere stato praticamente diviso in molteplici lotti, tutti recintati, alcuni dei quali gestiti addirittura come parcheggi privati.

Considerata l’enorme visibilità delle opere realizzate, nel caso di conclamati eventuali abusi, si chiede di verificare il corretto operato delle forze di Polizia Municipale che eventualmente avrebbero dovuto segnalarli.

Si interroga inoltre l’assessore al turismo per conosce il programma che intende adottare per la gestione e lo sviluppo del turismo balneare della stagione in corso

Fondi, 16 giugno 2010               Il Consigliere Comunale

Vincenzo Rocco TRANI

Archivi