FONDI, INCHIESTA DELLA DDA SUI RITARDI DEL RIESAME E LE SCARCERAZIONI SFIORATE

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo che ipotizza il reato di abuso d’ufficio sull’azzeramento del personale amministrativo, con trasferimento in massa in altri uffici ed avvicendamenti, che ha interessato il Tribunale del Riesame e l’ufficio misure di prevenzione per la mancata fissazione dell’udienza (con rischio di 9 scarcerazioni) per l’inchiesta della Dda sulla mafia a Fondi. Il caso riguarda l’operazione Damasco che portò a una serie di arresti clamorosi che rischiarono di essere annullati per uno “strano” ritardo nella fissazione dell’udienza davanti al Tribunale del Riesame di Roma. La notizia è emersa proprio nel giorno dell’attentato a Bruno Fiore, segretario del Pd di Fondi.

(Tratto da Latina24Ore)

Archivi