Fondi. Contributi a chi sì e a chi no. Nulla è cambiato

CHE LA FESTA COMINCI:

DAL MARE NOSTRUM ALLE COSE NOSTRE!

Domani avrà inizio la tre giorni di festeggiamenti organizzati dall’Associazione Mare Nostrum, manifestazione “finalizzata alla promozione dei prodotti tipici e alla valorizzazione del territorio”.

La Giunta De Meo si è adoperata con ben due delibere a patrocinare tale manifestazione , la prima delibera porta il nr. 134 del 22/03/2011 e la seconda porta il nr. 194 del 28/04/2011. Nella prima delibera veniva previsto il patrocinio e “l’uso gratuito di Piazza S. Anastasia, l’arenile antistante la predetta piazza e le zone limitrofe”. Nella seconda delibera si amplia la concessione gratuita con “dell’area ex Isola dei Ciurli dal 15 al 22 maggio” e “del palco di proprietà del Comune”. Si stabilisce, inoltre, di “demandare al Dirigente dell’Ufficio Turismo ogni ulteriore atto consequenziale, ivi compreso il riconoscimento di eventuali rimborsi spesa all’Associazione compatibilmente con le limitate risorse di bilancio.”.

Nella delibera di Giunta nr. 194 del 28/04/2011 vi è un clamoroso refuso di stesura perché si fa riferimento ad “un contributo all’associazione “Domino” per l’organizzazione delle manifestazioni celebrative per i 150 anni dell’Unità d’Italia.” Evidentemente l’estensore della delibera ha sbagliato il “copia ed incolla”!

Noi non contestiamo che queste manifestazioni, di per se meritevoli di essere incoraggiate, abbiano il patrocinio gratuito del Comune ma non è accettabile che si prefiguri un contributo all’Associazione Mare Nostrum, da quantificare “a posteriori” e lasciando la patata bollente in mano al Dirigente del settore Turismo Dott. Massimo Marini.

Anche perché l’eventuale contributo per manifestazioni “culturali/turistiche” viene ogni volta giustificato con la dicitura “visto il parere della Sezione regionale di Controllo della Lombardia n. 1075/2010/PAR”. Ebbene, noi ci siamo documentati riguardo a questo parere della Corte dei Conti della Lombardia ed in esso si afferma “il divieto di spese per sponsorizzazioni ex d.l. n. 78/2010 ” e che questo divieto decade solo per le “erogazioni ad associazioni che erogano servizi pubblici in favore di fasce deboli della popolazione (anziani, fanciulli, etc.), oppure a fronte di sovvenzioni a soggetti privati a tutela di diritti costituzionalmente riconosciuti, quali i contributi per il c.d. diritto allo studio, etc.”.

Chiediamo alla Giunta De Meo: come si fa a far rientrare nella previsione del parere della Corte dei Conti della Lombardia un contributo per una manifestazione che è evidentemente di semplice promozione turistica del territorio e non rivolta, in alcun modo, a servizi pubblici per le fasce deboli o a tutela di diritti costituzionalmente riconosciuti?

Perché concedere l’area ex Isola dei Ciurli, per farne cosa?

Siccome questa è la terza delibera di Giunta che ha previsto erogazione di contributi ad associazioni locali, essendo stati concessi 7.700,00 euro all’Associazione Domino (Determina nr. 20 del 20/04/2011) e 4.500,00 euro all’Associazione Confronto (Determina nr. 26 del 05/05/2011), ambedue per l’organizzazione delle manifestazioni per i 150° dell’Unità d’Italia. Chiediamo alla Giunta De Meo, ma sono solo le Associazioni che gravitano nel vostro orticello elettorale quelle meritevoli di contributi, mentre tutte le altre devono accontentarsi del “patrocinio gratuito” e, se devono utilizzare una sala del Comune, sono tenute a pagare anche l’affitto?

Questo è il “nuovo modo di governare”?

Voi non siete cambiati per nulla; dei vecchi lupi non avete perso né il vizio, né il pelo!

La simpatica iniziativa che aprirà i battenti domani a S. Anastasia, troverà il sicuro apprezzamento dei lavoratori del S. Anastasia, abbandonati a se stessi dal Sindaco De Meo e dall’Assessore al Turismo Beniamino Maschietto.

Buon divertimento a tutti!

Fondi, lì 19 maggio 2011

Bruno Fiore, Consigliere comunale del Partito Democratico di Fondi

Archivi