FONDI. ANFP, MANCATO SCIOGLIMENTO PER MAFIA PRIVA STATO DI STRUMENTO EFFICACE

“Il mancato scioglimento per mafia del Comune di Fondi priva lo Stato dell’unico strumento per iniziare a scardinare l’infiltrazione mafiosa nell’area pontina”. E’ quanto sostiene l’Anfp, l’Associazione nazionale funzionari di Polizia, che ricorda: “La Dia, Direzione investigativa antimafia, nelle relazioni dello scorso anno ha chiaramente denunciato la presenza nel sud del Lazio di esponenti della famiglia Bardellino e di figure criminali altamente qualificate legate alla famiglia Schiavone di Casal di Principe ed agli Iovine. La famiglia Bardellino, in particolare, antesignana delle condotte di infiltrazione della camorra imprenditrice, continuerebbe ad organizzare nell’area attivita’ di riciclaggio”.

Al riguardo, per l’Anfp, “ci sono evidenti segnali di infiltrazione nelle attivita’ economiche locali attraverso la costituzioni di consorzi di societa’, in realta’ contigue all’organizzazione criminale. Adesso, per mettere in condizione gli elettori di Fondi di decidere con serenita’ chi li dovra’ governare, si abbia il coraggio di rendere pubbliche le relazioni del prefetto di Latina Frattassi”, chiede l’Associazione nazionale funzionari di Polizia.

(Tratto da Libero News)

Archivi